Inform e Glulx/Inform e Glulx/L'input/output dei dati

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

L'input/output dei dati[modifica]

Tutte le funzioni per l’input-output dei dati che ho creato e descritto nel capitolo 3, funzionano anche sotto Glulx. Esse sono tutte raggruppate nella libreria io.h e sono nell’ordine:

  • CmpStr, che confronta due stringhe restituendo 1 se sono uguali, viceversa 0 (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.15);
  • GetNumber, che legge in input un valore numerico digitato dall’utente (max 5 cifre) con un range che va - sotto Glulx - da 0 a 99999 (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.7);
  • Presskey, che legge il carattere di un tasto qualsiasi premuto dall'utente senza la pressione del tasto di Invio (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.14);
  • PrintNumericArray, che stampa a video il contenuto di un vettore numerico (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.15);
  • PrintStringArray, che stampa a video un vettore di tipo stringa. Prima di chiamarla, caricate il vettore con l'istruzione PrintToBuffer(array, lunghezza, stringa);. Le dimensioni del vettore devono essere calcolate in base alla lunghezza massima del testo che può contenere (+5 per Glulx)  ➨  es: se l'array deve contenere un testo lungo al massimo 20 caratteri, dovrà essere definito nel modo seguente: Array nome_array->25; (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.15);
  • ReadArray, che legge una stringa inserita dall'utente. Occorre passarle, come parametro, il vettore nel quale memorizzare la stringa e la sua lunghezza massima, tenendo sempre conto del +5. (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.15);
  • Readchar, che legge un carattere digitato dalla tastiera con la pressione del tasto di Invio (ulteriori informazioni sul suo utilizzo potete trovarle al paragrafo 3.15).

Naturalmente, oltre alle funzioni qui descritte, potete anche usare tutti gli esercizi del capitolo 3 (a condizione, ovviamente, che impostiate Jif in Glulx Mode).