Napoletano/Calendario

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

'O tiempo e 'o calannàrio (il tempo e il calendario)[modifica]

'O rilorgio (l'orologio)[modifica]

Italiano Napoletano
un secondo nu sicunno
un minuto nu minuto
una mezz'ora na mez'óra
un'ora n'óra

15 minuti a differenza si dice nu quart r'ora(dipende dalla pronuncia della R.In alcune zone(Sant'Antimo,Casandrino...) si pronuncia D.In altre (Napoli,Aversa) si pronuncia R ed infine nel Beneventano gli accenti sono completamente aperti.Invece le ore si leggono così: 18:40=E sett manc vint (le sette meno venti minuti) e così via. Di solito quanto si intende un evento, poniamo il caso di un appuntamento, tra un determinato lasso di tempo, ad esempio una mezz'ora, si usa dire: "ce vedimmo fra na mez'ora". Quando invece l'evento, poniamo sempre il caso di un appuntamento, viene stabilito per una data ora, ad esempio le sette, i napoletani si "premuniscono" per eventuali ritardi usando una forma approssimata: "ce vedimmo 'a via de sette'"

'A semmana (la settimana)[modifica]

Italiano Napoletano
il giorno 'o juorno
i giorni 'e juorne
la mattina 'a matina
il mezzogiorno 'o miezojuorno
12.30/0.30 'a mezza
il pomeriggio 'a cuntrora
la sera 'a sera
la notte 'a notte
ieri ajere
l'altroieri ll'autrjere
oggi ogge
domani dimane/craje*
dopodomani doppodimane/adoppodimane/prescraje*
fra una settimana tra na semmana
  • Dimane è maggiormente utilizzato a Napoli mentre craje è maggiormente utilizzato nella Calabria settentrionale. Craje viene dall'avverbio latino cras (domani) mentre dimane deriva dalle parole latine de + mane (mane=mattina, de mane- nella mattina) nello stesso modo in cui avviene in altre lingue romanze.

'O calannàrio (il calendario)[modifica]

Italiano Napoletano
la settimana 'a semmana
le settimane 'e ssemmane
lunedí lunnerí
martedí marterí
mercoledí miercurí
giovedí gioverí
venerdí viernarí
sabato sabbato
domenica dumméneca

'E mise (i mesi)[modifica]

Italiano Napoletano
il mese 'o mese
i mesi 'e mise
gennaio jennaro/gennàio
febbraio frevàro/fevràro
marzo marzo
aprile abbrile/avrile
maggio màggio/majo
giugno giùgno
luglio lùglio
agosto aùsto
settembre settembre
ottobre ottóvre/ottómbre
novembre nuvèmbre
dicembre decèmbre

'E staggiune (le stagioni)[modifica]

Italiano Napoletano
primavera 'a primmavèra
estate 'a staggióne
autunno 'a sfrunnata, ll'autunno
inverno 'o vierno/ 'a vernata

Ll'anno (l'anno)[modifica]

Italiano Napoletano
l'anno ll'anno
gli anni ll'anne
il secolo 'o século
i secoli 'e sécule
  • I giorni della settimana e i nomi dei mesi si scrivono con l'iniziale minuscola.