Napoletano/Preposizioni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La preposizione è una particella che si antepone ad un sostantivo o a un pronome (o ad un verbo all'infinito), mettendo in relazione due parti della frase.

Preposizioni semplici[modifica]

Rispetto all'italiano, il napoletano ha un numero inferiore di preposizioni semplici.

Le preposizioni vere e proprie sono:

Napoletano Italiano
a a
'a da
cu con
d' / 'e [1] di
pe per
ntra, tra tra / fra
nfino a fino a
addu presso

La variante della preposizione a (dal latino ad) implica il raddoppiamento consonantico della parola successiva; per esempio: me votto a mmare. Vi sono delle eccezioni, come si vede negli esempi qui avanti.

Preposizioni articolate[modifica]

Il napoletano presenta poche preposizioni articolare rispetto all'italiano.

  • â = a + 'a = alla
  • ê = a + 'e = ai, agli, alle
  • ô = a + 'o = al, allo
  • d'â = de + (l)a = della
  • d'ô = de + (l)o = dello
  • d'ê = de + (l)e = delle, degli

Esempi:

  • Vaco â posta a pavà 'e bullette (Vado alla posta a pagare le bollette)
  • Fernesco 'e faticà ê quatto e vengo addu te â via d'ê nnove (finisco di lavorare alle quattro e vengo da te verso le nove)
  • ’O pesce frisco s'accatta ô mercato (il pesce fresco si compra al mercato)

Alcuni autori hanno anche usato le forme alternative a', e', ed o' per indicare le preposizioni articolate indicate qui sopra, ma è da conservare unicamente a', che è una versione che sta cadendo in desuetudine per la preposizione latina ad (verso a, come in "vaco a' posta" – vado alla posta).

Preposizioni improprie[modifica]

Includiamo in questo elenco le "locuzioni preopositive" (arriguardo, 'a coppo, a ffronte, pe bbia 'e, pe mmiezo â) in quanto alcue di essere hanno sovente una funzione avverbiale.

Napoletano Italiano
abbascio giù
addereto / arreto / ’a reto dietro / dietro a / da dietro
addu da, presso
annanze avanti
appriesso dopo di, dietro
arriguardo riguardo
contro contro
'n coppo, coppo / ’a coppo sopra / al di sopra, oltre
dint', int', adinto nel, dentro
doppo, aroppo dopo
fore, afora fuori
fi, nfi, anfi, a nfi fino
mmiezo in mezzo
mmece 'e invece di
ncapa 'a sulla, sopra
ncoppo sopra
nzieme, ncompagnia, nzèmmora insieme, in compagnia di
nfaccia avanti, di fronte
nnanze, nnante innanzi, davanti
pe bbia 'e / pe mmiezo ê / mmiezo â per via di / a causa di / in mezzo di
primma 'e prima di
senza senza
sotto, asotto, 'a sotto sotto
'n miezo, intra tra
vecino, abbecino, vicino vicino

Note[modifica]

  1. d' è usato davanti a parola o articolo iniziante con una vocale, 'e è usato davanti a consonante.