Roccia/Materiali/Cordino

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
CopertinaRoccia/Copertina
  1. MaterialiRoccia/Materiali
    1. CordaRoccia/Materiali/Corda
    2. ImbragoRoccia/Materiali/Imbrago
    3. MoschettoniRoccia/Materiali/Moschettoni
    4. RinviiRoccia/Materiali/Rinvio
    5. DiscensoriRoccia/Materiali/Discensori
    6. CordiniRoccia/Materiali/Cordino
    7. ScarpetteRoccia/Materiali/Scarpette
  2. Nodi per l'alpinismoRoccia/Nodi
    1. Nodo a otto ripassatoRoccia/Nodi/Nodo otto ripassato
    2. Nodo bulinoRoccia/Nodi/Nodo bulino
    3. Nodo doppio ingleseRoccia/Nodi/Doppio inglese
    4. Nodo galleggiante
    5. Nodo fettuccia
    6. Nodo semplice
    7. Nodo semplice copiato
    8. Asola di bloccaggio
    9. Asola ripassata
    10. Nodo barcaioloRoccia/Nodi/Nodo barcaiolo
    11. Nodo mezzo barcaioloRoccia/Nodi/Nodo mezzo barcaiolo
    12. PrusikRoccia/Nodi/Nodo prusik
    13. MachardRoccia/Nodi/Machard
    14. Longe CAIRoccia/Nodi/Longe
  3. Nozioni base
    1. Cos'è una cordata
    2. Cos'è una sosta
    3. Preparazione di una cordataRoccia/Nozioni/Preparazione di una cordata
    4. Legarsi in cordata
    5. Progressione
    6. Attrezzi e modalità di assicurazione
    7. Discesa in moulinetteRoccia/Nozioni/Moulinette
    8. Discesa in corda doppiaRoccia/Nozioni/Corda doppia
  4. Progressione col metodo Caruso
  5. Soccorso
    1. Cenni per il soccorsoRoccia/Soccorso/Cenni per il soccorso
    2. FeritiRoccia/Soccorso/Feriti
    3. Trasportare i feriti
    4. Posizionare i feriti
    5. Rianimazione
    6. Emorragia
    7. Fratture e contusioni
    8. Morso di viperaRoccia/Soccorso/Morso di vipera
    9. Colpo di soleRoccia/Soccorso/Colpo di sole
    10. CongelamentoRoccia/Soccorso/Congelamento
    11. Assideramento
    12. Disturbi d'alta quota
    13. Valanghe
  6. Alimentazione
    1. Prima di partireRoccia/Alimentazione/Prima
    2. Durante l'escursione
  7. Topografia e orientamento

I cordini vengono usati in alpinismo per la costruzione di soste, allungamento di punti di ancoraggio e per manovre di sicurezza (nodi autobloccanti, quali Prusik e Machard).

preparazione del nodo doppio inglese, necessario per legare un cordino

Fabbricati di solito in kevlar possono avere varie dimensioni di diametro in funzione del carico da sopportare, i più comuni sono quelli compresi tra 4 e 8mm. Esistono praticamente solo due modi di legare un cordino: il primo è il nodo Nodo doppio inglese e l'altro è l'asola ripassata, in entrambi i casi i capi che escono dal nodo devono essere di almeno 5cm e il nodo ben fatto e serrato correttamente, questo perché il nodo è la parte più debole del cordino. Essendo i cordini uguali per caratteristiche alle corde vanno trattati con la stessa cura e manutenzione.

Trasporto[modifica]

Mentre si sta arrampicando i cordini si trasportano solitamente a tracolla, facendo passare un braccio all'interno del cordino, e l'altro invece libero (come gli zaini monospalla) Quando non si è in parete i cordini sono utili anche per il semplice trasporto di materiale, quali moschettoni, permettendo così un loro raggruppamento e una più bassa probabilità di perdere il materiale trasportato. Solitamente i cordini sono venduti al metro.


Fettucce[modifica]

La fettuccia in alpinismo è utilizzata allo stesso modo di un cordino e, a parte la forma larga e sottile, il concetto è pressoché uguale.

Utilizzo[modifica]

L'utilizzo della fettuccia è equivalente a quello dei cordini fatta eccezione per i nodi autobloccanti (Prusik e Machard). L'uso in sosta è sconsigliato, in quanto le fettucce sovrapponendosi ad alcune parti del moschettone, portano ad un indebolimento, in caso di sollecitazione delle stesse.

Tipi[modifica]

In commercio si possono trovare molti tipi di fettucce di diversa lunghezza e tenuta. Solitamente si possono trovare cucite o da annodare, in questo caso il nodo da fare è l'asola ripassata, le estremità di fettuccia che avanzano dal nodo devono essere di almeno 5 cm, ed il nodo deve essere ben serrato. Tranne in rari casi, le fettucce cucite sono da preferire a quelle da annodare, in quando avendo eliminato l'indebolimento che provocherebbe il nodo, queste resistono circa il 25% in più delle altre.