Roccia/Nozioni/Corda doppia

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

CopertinaRoccia/Copertina
  1. MaterialiRoccia/Materiali
    1. CordaRoccia/Materiali/Corda
    2. ImbragoRoccia/Materiali/Imbrago
    3. MoschettoniRoccia/Materiali/Moschettoni
    4. RinviiRoccia/Materiali/Rinvio
    5. DiscensoriRoccia/Materiali/Discensori
    6. CordiniRoccia/Materiali/Cordino
    7. ScarpetteRoccia/Materiali/Scarpette
  2. Nodi per l'alpinismoRoccia/Nodi
    1. Nodo a otto ripassatoRoccia/Nodi/Nodo otto ripassato
    2. Nodo bulinoRoccia/Nodi/Nodo bulino
    3. Nodo doppio ingleseRoccia/Nodi/Doppio inglese
    4. Nodo galleggiante
    5. Nodo fettuccia
    6. Nodo semplice
    7. Nodo semplice copiato
    8. Asola di bloccaggio
    9. Asola ripassata
    10. Nodo barcaioloRoccia/Nodi/Nodo barcaiolo
    11. Nodo mezzo barcaioloRoccia/Nodi/Nodo mezzo barcaiolo
    12. PrusikRoccia/Nodi/Nodo prusik
    13. MachardRoccia/Nodi/Machard
    14. Longe CAIRoccia/Nodi/Longe
  3. Nozioni base
    1. Cos'è una cordata
    2. Cos'è una sosta
    3. Preparazione di una cordataRoccia/Nozioni/Preparazione di una cordata
    4. Legarsi in cordata
    5. Progressione
    6. Attrezzi e modalità di assicurazione
    7. Discesa in moulinetteRoccia/Nozioni/Moulinette
    8. Discesa in corda doppiaRoccia/Nozioni/Corda doppia
  4. Progressione col metodo Caruso
  5. Soccorso
    1. Cenni per il soccorsoRoccia/Soccorso/Cenni per il soccorso
    2. FeritiRoccia/Soccorso/Feriti
    3. Trasportare i feriti
    4. Posizionare i feriti
    5. Rianimazione
    6. Emorragia
    7. Fratture e contusioni
    8. Morso di viperaRoccia/Soccorso/Morso di vipera
    9. Colpo di soleRoccia/Soccorso/Colpo di sole
    10. CongelamentoRoccia/Soccorso/Congelamento
    11. Assideramento
    12. Disturbi d'alta quota
    13. Valanghe
  6. Alimentazione
    1. Prima di partireRoccia/Alimentazione/Prima
    2. Durante l'escursione
  7. Topografia e orientamento

La discesa in corda doppia è un modo veloce e piacevole per discendere un pendio sprovvisto di sentiero.

Scendere in doppia col Gi-gi[modifica]

Gi-gi attrezzato per una doppia (il nodo autobloccante si trova a valle)

Per montare una doppia col gi-gi bisogna:

  1. Assicurare la corda con un cordino o se presente ad un anello della catena che collega almeno due chiodi, in modo che due estremità uguali siano libere.
  2. Fare un autobloccante (prusik o machard) sulla corda messa a doppio.
  3. Tirare il nodo autobloccante a valle e tirare verso l'alto la corda che penzola giù dal pendio.
  4. Adesso che la corda non è più in tensione sarà facile fare due asole da far passare separatamente dentro le due cave della piastrina.
  5. Intercettare le due asole con un moschettone in modo che vengano messe a contatto da questo sui bordi della piastrina.
  6. Legarsi l'autobloccante all'anello di servizio dell'imbrago e con l'estremità più corta della longe, tramite moschettone a ghiera, assicurarsi il Gi-Gi.


Scendere in doppia col discensore ad otto[modifica]

discensore ad otto montato per una discesa

Per montare una doppia con l'otto bisogna:

  1. Assicurare la corda con un cordino o se presente ad un anello della catena che collega almeno due chiodi, in modo che due estremità uguali siano libere.
  2. Fare un autobloccante sulla corda messa a doppio.
  3. Tirare il nodo autobloccante a valle e tirare verso l'alto la corda che penzola giù dal pendio.
  4. Adesso che la corda non è più in tensione sarà facile fare due asole da far passare unitamente i due lembi entro il cerchio più grande, facendoli passare intorno al collo del discensore (come in figura, soltanto con la corda messa a doppio)
  5. Legarsi l'autobloccante all'anello di servizio dell'imbrago e con l'estremità più corta della longe, tramite moschettone a ghiera, assicurarsi il'otto.

Uso e movimenti comuni[modifica]

Per scendere in corda doppia in tutta sicurezza, bisogna assicurarsi innanzitutto di essersi legati correttamente, facendosi controllare anche da un'eventuale altra persona.

  1. Tenere sempre con una mano l'autobloccante, e con l'altra penzoloni ad agevolare un eventuale districamento della corda.
  2. Non fare troppa forza sul nodo autobloccante, questo per evitare di scendere troppo velocemente.
  3. Scendere dalla parete nel modo più naturale possibile, cioè con le gambe inclinate di 90° rispetto al busto (come se stesse a sedere) e camminando all'indietro.
  4. Sono da evitare salti (che solleciterebbero troppo il/i chiodo/i dove vi siete assicurati) e discese veloci che surriscalderebbero la corda sfibrandola.
  5. Appena toccate terra apprestatevi a smontare il freno metallico, che essendo scaldato dall'attrito potrebbe rovinare la corda.