Biologia per il liceo/Primati e ominidi: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: Correggo errori comuni (tramite La lista degli errori comuni V 1.0)
(aggiunta infografica)
m (Bot: Correggo errori comuni (tramite La lista degli errori comuni V 1.0))
 
 
# '''Lo scheletro Lucy:''' venne ritrovato questo scheletro risalente a 3,2 milioni di anni fa circa. Lucy era alta circa un metro e possedeva un cervello molto piccolo, e dai reperti trovati si può notare che la sua specie presentava già una postura eretta. Venne classificata come '''A. Afarensis''' e probabilmente di questi vennero trovate anche impronte bipede (quindi a postura eretta) in uno strato di ceneri vulcaniche in Africa orientale risalenti a circa 3,6 milioni di anni fa.
#'''Il cranio di un piccolo Australopithecus :''' Nel 2000 venne ritrovato in Africa , precisamente in Etiopia , e appartiene a una piccola femmina di Australopithecus afarensis. Il fossile risale a 3,3 milioni di anni fa, circa 120.000 anni prima di Lucy.
 
=== Il cervello aumenta di dimensioni e questa evoluzione da origine alla nascita del genere Homo ===
* '''Paranthropos:''' il nome deriva dagli affilati strumenti in pietra che usava. Fu un omino tarchiato, caratteristiche peculiari furono i grandi molari, le mascelle massicce e i potenti muscoli masticatori, utili per la masticazione del materiale vegetale coriaceo
 
* '''Homo habilis:''' è in questa specie che si osserva per la prima volta l’aumento delle dimensioni del cervello. Aveva il cervello con un volume compreso tra i 500 e gli 800 cm<sup>3</sup> , il doppio rispetto a quello dell’ Australopitecus. Si è notato inoltre che le maggiori dimensioni del cervello abbiano indebolito i muscoli mascellari rispetto ai precedenti antenati. La sua dentatura assomiglia più a quella moderna. Inoltre, era in grado di produrre e utilizzare alcuni utensili rudimentali.
* '''Homo egaster:''' in lui si nota un aumento della dimensione del cervello e uno sviluppo dello stadio culturale poiché iniziò ad utilizzare sofisticati strumenti in pietra
* '''Homo erectus:''' il suo volume è maggiore rispetto a quello dell’Homo abilis e raggiunge i 1000 cm<sup>3</sup>, quindi circa due terzi del nostro cervello. Questi furono i primi ominidi che iniziarono ad emigrare dall'Africa verso l’Asia e iniziarono a utilizzare il fuoco per cuocere la carne degli animali e per scaldarsi. Possedeva denti piccoli e naso sporgente, simili a quelli moderni,
9 212

contributi

Menu di navigazione