Storia della filosofia/Cronologia della filosofia antica

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Dai presocratici ad Aristotele (VI - IV secolo a.C.)[modifica]

Periodo Filosofo Sintesi del pensiero
Filosofia naturale ionica
625 - 545 ca. Talete di Mileto Predisse un'eclissi
Acqua come arché (origine di tutto)
610 - 546 ca. Anassimandro Primo progetto di una cosmogonia
L’arché è l'ápeiron
585 - 525 ca. Anassimene Il cosmo è una Sostanza eterna
L’arché è l'aria
Pitagorici
580 - 500 ca. Pitagora Numero come principio universale, e.g. nella musica
La terra è una sfera
500 ca. - ? Alcmeone di Crotone La mancanza di armonia causa malattia
Il cervello è l'organo della percezione
? - ? Filolao di Crotone Documentò gli insegnamenti di Pitagora
428 - 347 ca. Archita di Taranto Il numero è il fondamento del sapere
fondò la meccanica matematica
Eraclito e l'eraclitismo
540 - 480 ca. Eraclito
di Efeso
Il fondamento del mondo è il fuoco perennemente mutabile
Il Logos è l'Uno, che permane nelle mutazioni del divenire (panta rhei)
Il conflitto è il padre di tutto (pater polemos): dialettica
Scuola eleatica
570 - 470 ca. Senofane di Colofone Gli uomini hanno creato gli dei, ma dio è eterno
La conoscenza è solo probabile, la verità assoluta non è conoscibile
515 - 445 ca. Parmenide di Elea Pensare ed essere sono identici
L'essere è immobile ed eterno
Il movimento è illusione
490 - 430 ca. Zenone di Elea Ricercò il continuo, specialmente in spazio, tempo e movimento
Paradossi di Zenone: Achille e la tartaruga e il paradosso della freccia
490 - 430 ca. Melisso di Samo L'essere è unico, immobile e immutabile.
Pluralisti
499 - 428 Anassagora L'anima del mondo (Nous) ordina il mondo da minuscoli elementi (omeomerie)
Il sole è una pietra incandescente
494 - 434 ca. Empedocle
L'essere è la materia e il divenire è la forza
Amore e odio sono le forze primordiali dei quattro elementi
V secolo ca. Leucippo Fondatore dell'atomismo
460 - 371 Democrito La materia è fatta di atomi indivisibili
Anche l'anima è atomica (materialismo)
360 - 320 Anassarco Accompagnò Alessandro Magno
Sofistica
490 - 411 Protagora "L'uomo è la misura delle cose"
Religione e Stato sono necessità naturali
480 - 411 ca. Antifonte Autore di arringhe giudiziarie
480 - 380 ca. Gorgia Contraddice la scuola eleatica: solo il nulla è
465 - 399 ca. Prodico Pose l'etica al centro
443 - 380 ca. Ippia Lavorò alla quadratura del cerchio
450 ca. Trasimaco "La Giustizia è l'utile del più forte" (citazione in Platone)
I tre grandi Ateniesi
469 - 399 Socrate Sapere di non sapere
Dialogo come ricerca della verità
«Conosci te stesso»
Il vero sapere conduce alla virtù
Maestro di Platone, accetta la condanna a morte
427 - 347 Platone Dottrina che si esprime nella forma dei miti e dei dialoghi
Le idee (Vero, Buono, Bello) modelli reali del mondo sensibile
La sapienza contrapposta alle apparenze (mito della caverna)
Filosofia come eros e come dialettica
Innatismo della conoscenza e visione intuitiva del Bene
Lo Stato organizzato secondo ragione
384 - 322 ca. Aristotele Filosofia come scienza delle cause e ricerca delle essenze
L'essere come sostanza distinta dagli accidenti
Fondazione della teologia e dell'etica: l'uomo "animale politico"
Intuizione contemplativa al culmine della conoscenza
Fondatore della logica formale sulla base del sillogismo
Maestro di Alessandro Magno
Socratici
426 - 366 ca. Senofonte Storico
Seconda fonte importante su Socrate
440 - 365 Antistene Fondatore della scuola dei Cinici
Propone uno stile di vita più elementare
435 - 366 Aristippo Fondatore della scuola dei Cirenaici
Pone il piacere come fine primario dall'esistenza
399 - 323 Diogene di Sinope Ciò che è naturale è morale.
L'uomo è cittadino del mondo.
460 - 399 Teodoro di Cirene Matematico
? - ? Euclide di Megara Fondatore della scuola di Megara
? - ? Fedone di Elide Fondatore della scuola eliaco-eretriaca
? - ? Eubulide di Mileto Allievo di Euclide, formula alcuni paradossi eristici
? - ? Diodoro Crono Dialettico
Anticipa lo stoicismo
? - ? Metrodoro di Chio Allievo di Democrito
Vicino allo scetticismo

Ellenismo ed età romana (IV secolo a.C. - VI secolo d.C.)[modifica]

Periodo Filosofo Sintesi del pensiero
L'Accademia
393 - 330 Speusippo A capo della vecchia Accademia
Si considera il primo autore di un'enciclopedia
396 - 314 Senocrate Divise la Filosofia in logica, fisica ed etica
† 266 Polemone di Ilio Formulò lo scopo di una vita secondo natura
† 265 Cratete di Atene (teoria sconosciuta)
316 - 241 Arcesilao Scholarca della seconda Accademia, che si agganciò alla dialettica socratica
Insegnò la sospensione del giudizio (principio scettico)
Solo la probabilità è raggiungibile, il che è sufficiente per la vita.
214 - 129 Carneade Fondatore della nuova Accademia
Dialettica come metodo
Verità come evidenza empirica solo con probabilità
120 - 68 ca. Antioco di Ascalona Connessioni col platonismo, Peripato e Stoa (Fondazione della fase eclettica dell'Accademia)
maestro di Cicerone
116 - 27 Marco Terenzio Varrone Autore di un'estesa letteratura
Enciclopedia in nove libri
Il Peripato
371 - 287
(dubbio)
Teofrasto Seguace di Aristotele
Enfasi sulla causa efficiens (causalità naturale) invece della causa finalis (teleologia)
x - y Eudemo da Rodi
350 ca. Aristosseno Sviluppò una teoria musicale basata sulle sensazioni
x - y Dicearco
x - y Critolao
340 - 269 Stratone di Lampsaco Scolarca
Interpretazione materialista di Aristotele
La forza efficiente della forma è nella materia stessa
310 - 230 Aristarco di Samo Sviluppò un modello eliocentrico
Considerava il sole come una stella fissa
Gli epicurei
341 - 270 Epicuro Radunava i suoi discepoli in un giardino (kepos)
Concezione materialista (atomista)
La felicità è piacere con misura (quindi non edonismo)
331 - 278 Metrodoro di Lampsaco Maggiore attenzione ai sensi
99 - 55 Lucrezio Poeta e autore filosofico
Si rifà a Epicuro
Stoa
336 - 264 Zenone di Cizio Pose la logica al primo posto, per evitare errori
Sensazioni sono "impressioni" di oggetti singoli nell'anima
Con la teoria della "Catalessi" (Evidenza) come fondatore della Stoa
331 - 251 Cleante Come ex-lottatore si guadagnava da vivere come manovale.
Agire virtuosamente è possibile solo grazie alla conoscenza della realtà.
Si diresse contro i naturalisti Democrito e Aristarco
276 - 204 Crisippo Con 705 libri stabilì le fondamenta della Stoa.
I concetti sono generalizzazioni degli oggetti nella percezione.
Formulò l'ideale stoico della libertà da affetti.
240 - 150 ca. Diogene da Babilonia Teoria dello scopo della vita (telos) e dei fondamenti etici
Nella dialettica creò una teoria del significato stoica
201 - 120 Polibio Scrisse una storia universale in 40 libri.
Sviluppò una teoria ciclica delle civilizzazioni
† 137 ca. Antipatro di Tarso Difese la Stoa da Carneade
* 180 ca. Panezio Scrisse un'opera (perduta) sul dovere.
135 - 51 Posidonio Gli affetti vengono causati dalle parti irrazionali dell'anima.
106 - 43 Cicerone Politico, Avvocato, Retore
Rappresentò insegnamenti della Stoa e della Nuova Accademia
È l'ispiratore dell'Umanesimo.
4 a.C. - 65 d.C. Seneca Autore che si occupò anche di questioni pratiche dell'etica.
50 – 138 ca. Epitteto Scrisse un manuale di morale.
“Non i fatti preoccupano le persone, ma la loro visione dei fatti"
121 - 180 Marco Aurelio Con i suoi Dialoghi a se stesso stabilì le sue proprie linee di condotta per agire in pratica.
Scetticismo
360 - 270 Pirrone Fondatore dello scetticismo
La verità non può essere stabilità né dalla percezione dei sensi, né dal giudizio
320 - 230 ca. Timone di Fliunte Scrisse versi derisori sui dogmatici
I secolo a.C. Enesidemo Riteneva necessaria la sospensione del giudizio (epoché scettica). Enunciò a tal proposito i celebri dieci tropi
I secolo a.C. Agrippa Filosofo scettico, enunciò i celebri cinque tropi, in aggiunta a quelli di Enesidemo
87 - 150 Tolomeo Sviluppò il sistema geocentrico, influente nel medioevo.
Scrisse una grande opera sulla matematica e astronomia
122 - 199 Galeno Scrisse un eccellente manuale di medicina
200 - 250 Sesto Empirico Scritti contro la sillogistica e la religione
* 220 ca. Diogene Laerzio Scrisse una storia greca della filosofia in 10 libri
Neoplatonismo
45 - 125 ca. Plutarco Estesi scritti sull'etica
23 biografie (Vite parallele) contrapponendo sempre due personaggi, uno greco e uno romano
150 - 200 ca. Celso Acerbo critico del cristianesimo
180 - 242 ca. Ammonio Sacca Fondatore della corrente filosofico-religiosa nel neoplatonismo
Maestro di Plotino
205 - 270 ca. Plotino Influsso persiano e indiano nella dottrina delle tre ipostasi
1. L'Uno ineffabile si autogenera emanando il molteplice
2. L'Intelletto, identità di essere e pensare, sede delle idee
3. Anima si sdoppia diventando Anima del mondo
Circolarità e polarità dell'Uno: processione e ritorno
Filosofia come percorso salvifico e di liberazione per l'uomo
234 - 304 ca. Porfirio Avverso al cristianesimo ma molto influente sulla Patristica
Scrisse trattato sulle categorie di Aristotele (Isagoghe)
Fonte del problema degli Universali
250 - 330 ca. Giamblico Estese la teoria delle emanazioni di Plotino
Teurgia e introduzione di pratiche magiche
331 - 363 ca. Giuliano imperatore Tentativo di restaurazione della religione pagana
350 – 400 ca. Marziano Capella Definì il canone delle Sette arti
Trivio: Grammatica, Retorica, Logica
Quadrivio: Aritmetica, Geometria, Musica, Astronomia
410 - 485 Proclo Capo dell'Accademia
Importante fonte per la scolastica e il Rinascimento
VI secolo d.C. Simplicio Emigrò in Persia dopo la chiusura dell'Accademia
Scrisse commentari su Aristotele
Gli alessandrini
13 a.C. - 45 d.C. Filone di Alessandria Interpreta la Bibbia alla luce della filosofia platonica
150 – 215 ca. Clemente Alessandrino Le teorie vere si raggiungono tramite la fede basata sulla conoscenza
Dio è invisibile e impronunciabile
185 - 253 Origene Spiegazione allegorica della bibbia
La filosofia ha il compito di comprendere le scritture