Inglese/Modo dichiarativo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Corso di inglese
modifica
CopertinaInglese/Copertina
  1. Fonologia
    1. PronunciaInglese/Pronuncia
  2. Morfologia
    1. Articoli
      1. ArticoliInglese/Articoli
    2. Preposizioni
      1. Preposizioni di stato in luogoInglese/Preposizioni di stato in luogo
      2. Preposizioni di tempo at in onInglese/Preposizioni di tempo at in on
    3. Pronomi
      1. Pronomi personali soggettoInglese/Pronomi personali soggetto
      2. Pronomi personali complementoInglese/Pronomi personali complemento
      3. Pronomi possessiviInglese/Pronomi possessivi
      4. Appellativi di cortesiaInglese/Appellativi di cortesia
      5. Pronomi interrogativi 1Inglese/WH-Questions 1
      6. Pronomi interrogativi 2Inglese/WH-Questions 2
    4. Nomi
      1. PluraleInglese/Plurale
      2. Countable e uncountableInglese/Countable e uncountable
      3. Genitivo di possessoInglese/Genitivo di possesso
      4. Numeri cardinaliInglese/Numeri cardinali
      5. EtàInglese/Età
      6. OraInglese/Ora
      7. Nomi di Paesi e continentiInglese/Nomi di Paesi e continenti
      8. Aggettivi e sostantivi di nazionalitàInglese/Aggettivi e sostantivi di nazionalità
    5. Aggettivi
      1. Aggettivi qualificativiInglese/Aggettivi qualificativi
      2. Aggettivi possessiviInglese/Aggettivi possessivi
      3. Comparativi e superlativiInglese/Comparativi e superlativi
      4. Aggettivi dimostrativiInglese/Aggettivi dimostrativi
    6. Verbi
      1. Modo infinitoInglese/Modo infinito
      2. To be (presente semplice)Inglese/To be (presente semplice)
      3. Modo dichiarativoInglese/Modo dichiarativo
      4. Modo imperativoInglese/Imperativo
      5. Verbi modaliInglese/Verbi modali
      6. La forma in -ingInglese/La forma in -ing
      7. Verbi fraseologiciInglese/Verbi fraseologici
      8. Usi particolari di to beInglese/Usi particolari di to be
      9. Can: abilità, richiesta, permessoInglese/Can
      10. C'è - Ci sonoInglese/C'è - Ci sono
      11. Costruzione dei verbi che esprimono gusti o preferenzeInglese/Costruzione dei verbi che esprimono gusti o preferenze
    7. Avverbi
      1. Avverbi di frequenzaInglese/Avverbi di frequenza
      2. Espressioni avverbiali di tempoInglese/Espressioni avverbiali di tempo
  3. Sintassi
    1. Sintassi della frase
      1. Posizione del complemento oggetto e del complemento di termineInglese/Posizione del complemento oggetto e del complemento di termine
      2. Periodo ipoteticoInglese/Periodo ipotetico
    2. Sintassi del periodo
  4. Appendici
    1. Appendice 1: Verbi irregolariInglese/Appendice1
    2. Appendice 2: LessicoInglese/Lessico

Il modo dichiarativo (Indicative mood) è il modo inglese che serve per esprimere azioni compiute da un soggetto nella realtà o in un periodo ipotetico. E' l'unico modo inglese finito oltre all'imperativo.

Paradigma e tempi semplici[modifica]

Tutti i verbi inglesi, anche quelli detti comunemente irregolari, hanno un paradigma di quattro forme verbali che consente di creare tutte le forme verbali del modo dichiarativo: il presente, il preterito, il participio presente e il participio passato.

  1. Il presente (Present form), anche detto base form dalle grammatiche inglesi, è la forma verbale più semplice, che non comporta alcun condizionamento di tempo o circostanza. Il tempo composto da un soggetto e un verbo alla present form si chiama Present Simple.
  2. Il preterito (Preterite) è il tempo narrativo inglese, utilizzato per indicare un'azione che è già iniziata e finita. Il tempo formato da un soggetto e un'azione al preterite si chiama Past simple e può corrispondere ai tempo italiani imperfetto o passato prossimo.
  3. Il participio presente (Present participle) è una forma verbale che descrive in maniera nominale l'azione. Se utilizzato come parte nominale di un predicato, forma i tempi progressivi del dichiarativo.
  4. Il participio passato (Past participle) indica un'azione passata e compiuta, ed è usato per aggiungere gli aspetti della perfezione se retto dall'ausiliare to have o la passività se da to be.

Continuous aspect[modifica]

Formazione[modifica]

L'aspetto continuo è espresso con una regolare forma coniugata di to be seguita dal participio presente del verbo. Per esempio: I was going to the store. il verbo was going è al passato è nel past continuous tense, ovvero l'aspetto continuo in un tempo passato.

L'aspetto continuo può essere applicato con qualsiasi modo, voce e tempo, e in una combinazione con l'aspetto perfettivo, sebbene, per ovvie ragioni semantiche, alcune combinazioni sono meno comuni di altre. Di seguito alcuni esempi:

  • We had been talking for hours. (indicative mood, active voice, past tense, perfect continuous aspect); avevamo parlato per ore;
  • If you are not going to be working on it the whole time, ... (indicative mood, active voice, present tense, continuous aspect); Se non si ha intenzione di lavorarci tutto il tempo, ...;
  • ... then I recommend you at least be working on it when the teacher gets back. (present subjunctive mood, active voice, continuous aspect); ... allora vi consiglio almeno di lavorarci quando l'insegnante torna.;
  • I wish I were being given more interesting tasks. (past subjunctive mood, passive voice, continuous aspect); vorrei che mi fossero dati compiti più interessanti;

Uso[modifica]

L'aspetto continuo è generalmente usato per azioni che si stanno svolgendo nel momento in cui si parla, e che non si focalizzino su un'ampia scala temporale. Per esempio la frase John was playing tennis when Jane called him. indica quello che John stava facendo nel momento in cui Jane lo chiama, ma non indica il tempo che John ha giocato o quanto spesso giochi; per indicare questi ultimi due punti, è sufficiente il simple past: John played tennis three hours every day for several years., John giocava a tennis tre ore al giorno e ha giocato per parecchi anni (l'italiano costringe a usare due frasi con tempi verbali differenti a causa di una differente consecutio temporum).

Il perfect continuous (have been doing), come caso speciale, implica che l'azione descritta è stata interrotta al momento in questione, e non chiarifica se l'azione è ripresa: John had been playing tennis when Jane called him., John stava giocando a tennis quando Jane lo chiamò, suggerisce che la chiamata di Jane ha interrotto il gioco (dove nell'esempio prima era possibile che John ignorasse la chiamata), e lascia aperta la possibilità che John ha risposto e ha dovuto lasciare la partita.