Greco antico/Participio

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro

Il participio è uno dei modi indefiniti del sistema verbale greco.

Esso può assumere diversi valori:

  • attributivo: equivale in tutto e per tutto a un attributo ed è posizionato tra l'articolo e il sostantivo, oppure dopo il sostantivo con l'articolo ripetuto.
  • sostantivato: fa le veci di un sostantivo, non concordando con alcun nome ed essendo talvolta preceduto dall'articolo.
  • congiunto: costituisce una vera e propria frase subordinata, equivalendo a diverse proposizioni circostanziali (frequentemente temporali, causali o concessive) o a una relativa; se riferito a un soggetto, si tradurrà con un gerundio.
  • assoluto: costruzione composta da soggetto + verbo al participio, entrambi declinati al genitivo o all'accusativo; ha funzioni molto simili a quelle dell'ablativo assoluto latino.
  • predicativo: integra il significato del verbo reggente.

Esso ha forme specifiche per le differenti diatesi a seconda dei tempi, secondo il seguente schema:

  Attivo medio passivo
presente λύων λυόμενος
futuro λύσων λυσόμενος λυθησόμενος
aoristo λύσας λυσάμενος λυθείς
perfetto λελυκώς λελυμένος

Flessione[modifica]

Searchtool.svg Per approfondire, vedi Greco antico/Declinazione del participio.