Sloveno/Il verbo ausiliare

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Nella lingua slovena esiste un solo verbo ausiliare, biti (essere). Le sue forme semplici sono: infinito, presente, futuro, imperativo, participio passato. Le forme composte sono il passato ed il condizionale.

Tempo presente[modifica]

persona singolare duale plurale
1 jaz sem midva (medve, midva) sva mi (me, mi) smo
2 ti si vidva (vedve, vidva) sta vi (ve, vi) ste
3 on (ona, ono) je onadva (onidve, onadva) sta oni (one, ona) so

Il verbo essere al presente negativo, cioè "non essere" (io non sono, tu non sei, ...):

persona singolare duale plurale
1 jaz nisem midva (medve, midva) nisva mi (me, mi) nismo
2 ti nisi vidva (vedve, vidva) nista vi (ve, vi) niste
3 on (ona, ono) ni onadva (onidve, onadva) nista oni (one, ona) niso

Nota[modifica]

In modo analogo alla forma negativa di biti esiste la forma negativa dei verbi hoteti (volere) e imeti (avere) che si coniugano come segue.

Verbo hoteti al presente affermativo/negativo (il negativo si forma cambiando la "h" dell'affermativo in "n"):

persona singolare duale plurale
1 jaz hočem/nočem midva (medve, midva) hočeva/nočeva mi (me, mi) hočemo/nočemo
2 ti hočeš/nočeš vidva (vedve, vidva) hočeta/nočeta vi (ve, vi) hočete/nočete
3 on (ona, ono) hoče/noče onadva (onidve, onadva) hočeta/nočeta oni (one, ona) hočejo/nočejo

Verbo imeti al presente affermativo/negativo (il negativo si forma anteponendo una "n" all'affermativo):

persona singolare duale plurale
1 jaz imam/nimam midva (medve, midva) imava/nimava mi (me, mi) imamo/nimamo
2 ti imaš/nimaš vidva (vedve, vidva) imata/nimata vi (ve, vi) imate/nimate
3 on (ona, ono) ima/nima onadva (onidve, onadva) imata/nimata oni (one, ona) imajo/nimajo

Tempo futuro[modifica]

persona singolare duale plurale
1 jaz bom midva (medve, midva) bova mi (me, mi) bomo
2 ti boš vidva (vedve, vidva) bosta vi (ve, vi) boste
3 on (ona, ono) bo onadva (onidve, onadva) bosta oni (one, ona) bodo

La forma negativa è regolare, cioè ne bom (non sarò).

Modo imperativo[modifica]

persona singolare duale plurale
1 // midva (medve, midva) bodiva mi (me, mi) bodimo
2 ti bodi vidva (vedve, vidva) bodita vi (ve, vi) bodite
3 // // //

Participio passato[modifica]

Anticamente il verbo essere aveva alcuni participi che attualmente non si usano più. E' il caso, ad esempio, del participio presente bivši, -a, -e (con significato "non più esistente") che oggi è incluso semplicemente tra gli aggettivi. L’unico participio rimasto è l’indispensabile participio passato bil, -a, -o (stato, -a, -o), con duale bila, -i, -a e plurale bili, -e, -a (stati, -e, -i). Viene largamente usato per la costruzione delle forme composte di tutti i verbi.

Tempo passato[modifica]

Il tempo passato di tutti i verbi è una forma composta e si costruisce con l’aggiunta del participio (del verbo che si coniuga) al presente di biti. Per esempio, il verbo delati fa il tempo passato sem delal. Lo stesso verbo ausiliare non fa eccezione:

persona singolare duale plurale
1 jaz sem bil, -a, -o midva (medve, midva) sva bila, -i, -a mi (me, mi) smo bili, -e, -a
2 ti si bil, -a, -o vidva (vedve, vidva) sta bila, -i, -a vi (ve, vi) ste bili, -e, -a
3 on (ona, ono) je bil, -a, -o onadva (onidve, onadva) sta bila, -i, -a oni (one, ona) so bili, -e, -a

In caso di forma negativa si usa il presente negativo dell'ausiliare, cioè nisem bil ecc.

Il tempo trapassato che in tutti i verbi si costruisce con l’aggiunta del participio (del verbo che si coniuga) al passato di biti (delati fa sem bil delal), per l’ausiliare stesso non si usa, in quanto risulterebbe la forma *jaz sem bil bil, ti si bil bil, on je bil bil ecc. che oltre ad essere estranea alle costruzioni grammaticali slovene, è anche inutile per la comprensione del testo.

Modo condizionale[modifica]

Il modo condizionale che include anche il concetto italiano di modo congiuntivo, è la più semplice delle forme composte del verbo, in quanto tutte le forme che si dovrebbero coniugare vengono semplicemente sostituite dalla particella bi seguita dal participio. Per esempio, il verbo delati fa il condizionale bi delal. Ne consegue questo schema per il condizionale del verbo biti:

persona singolare duale plurale
1 jaz bi bil, -a, -o midva (medve, midva) bi bila, -i, -a mi (me, mi) bi bili, -e, -a
2 ti bi bil, -a, -o vidva (vedve, vidva) bi bila, -i, -a vi (ve, vi) bi bili, -e, -a
3 on (ona, ono) bi bil, -a, -o onadva (onidve, onadva) bi bila, -i, -a oni (one, ona) bi bili, -e, -a

Questo condizionale del verbo biti è formalmente un condizionale presente e serve anche per formare il condizionale passato di tutti i verbi, unitamente al participio del verbo che si coniuga. Per esempio, il verbo delati fa il condizionale passato bi bil delal. Ecco perché il verbo ausiliare ha un solo condizionale (cioè non ha il passato). Risulterebbe infatti un improbabile *bi bil bil che – come detto più sopra per il tempo trapassato - non è permesso dalle attuali regole grammaticali.