Elettronica pratica/Passo di elaborazione

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

La maggior parte delle informazioni nel mondo reale sono ritenute analogiche(es. audio, temperature e distanze). Il problema è che i processi attuali moderni in elettronica sono effettuati in binario (una serie di 1 e di 0). Un convertitore da analogico a digitale e viceversa è un Componente Integrato che risolve questo problema.

Passo di elaborazione[modifica]

Il passo di elaborazione è la differenza di tensione fra un livello digitale (p.e. 0001) ed il successivo (p.e. 0010 o 0000). Per esempio, se un convertitore avesse un passo di elaborazione di 1 volt un ingresso di 1V produrrebbe una uscita , in un convertitore a 4 cifre, di 0001. 0 V viene sempre considerato 0000. Ovviamente, dei convertitori analogico/digitale e digitale/analogico con tali passi di elaborazione sarebbero funzionalmente inutili, e la maggiore parte di dispositivi moderni possiedono passi di elaborazione compresi nella gamma dei mircrovolt.

La dimensione del passo di elaborazione è un elemento importante, come pure la quantità di "bit" che verrà usata. Un convertitore a 4 "bit" con un passo di elaborazione di 1 Volt può mostrare un massimo di 15 Volt in entrata, ma con tutto ciò un'onda sinusoidale complessa verrebbe fortemente deformata. Riducendo a 0.5 Volt il passo di elaborazione si ridurrà la distorsione ma abbasserà la lettura massima in entrata. Come sono usati passi di elaborazione più piccoli, sono necessari convertitori a più elevato numero di "bit" per mantenere uguali le tensioni massime.

Ciò spiega cosa intendono per "X cifre di uscita" gli utilizzatori di prodotti audio.