Taumaturgia messianica/Capitolo 27

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro
CHRIST HEALING THE SICK.jpg
Ingrandisci
Gesù guarisce gli infermi, di Heinrich Hofmann (1893)

Molte guarigioni (Matteo 14:34-36)[modifica]

Matteo 14:34-36 fornisce un'altra dichiarazione riassuntiva su Gesù che guarisce molte persone:

« Compiuta la traversata, approdarono a Genèsaret. E la gente del luogo, riconosciuto Gesù, diffuse la notizia in tutta la regione; gli portarono tutti i malati, e lo pregavano di poter toccare almeno l'orlo del suo mantello. E quanti lo toccavano guarivano. »

Come i precedenti riassunti in Matteo 4:23-25 (Capitolo 11), Matteo 9:35-38 (Capitolo 21) e Matteo 12:15-21 (Capitolo 23), questo riassunto ci ricorda che i miracoli che Matteo registra specificamente appartengono a una storia più ampia della venuta del regno di Dio nell'opera di Gesù. Gesù fece molti altri miracoli oltre a quelli registrati. E tutti questi miracoli mostrano il potere salvifico e guaritore di Dio all'opera. I riassunti ci invitano a vedere ogni particolare miracolo come parte dell'ampio piano di Dio per portare la salvezza.

Matteo 14:34-36, come 4:23-25, menziona che le persone erano più attente a questo aspetto rispetto a qualsiasi dei riassunti precedenti. Gli uomini portavano i malati (v. 35), come in 4:24. Ma in aggiunta, "si diffuse la notizia in tutta la regione" (14:35). La gente si impegnò in un processo abbastanza elaborato per trasmettere nella regione la notizia della presenza di Gesù. Gli astanti fecero anche richieste urgenti a Gesù: "lo pregavano di poter toccare almeno l'orlo del suo mantello" (v. 36). Queste attività rivelano un principio più generale: il regno di Dio cresce attraverso le attività delle reti di persone nelle comunità, come anche tramite le attività dei singoli. La "rete" iniziale è Gesù stesso, al quale le persone vengono e al quale sono unite dalla fede mediante lo Spirito Santo.

Come si manifesta questo principio negli eventi culminanti della crocifissione e risurrezione di Gesù? La realizzazione di Gesù porta la salvezza che trasforma gli individui, le reti sociali e le comunità. La consumazione della sua salvezza avviene nella nuova Gerusalemme (Apocalisse 21:2,10), che è insieme comunità e individui. All'interno dell'era eangelica, la chiesa è una comunità composta da individui. Le persone interessate possono servire nel diffondere la notizia di Gesù e portare gli altri a trovare la salvezza attraverso di lui.

Possiamo riassumere il significato di questa dimensione comunitaria usando il Triangolo di Clowney (come da fig. 42).

Applicazione[modifica]

Come applicazione, dovremmo riconoscere come Dio usi la chiesa quale comunità nel portare la salvezza al Suo popolo. Egli opera sia negli individui che nella chiesa come corpo di Cristo. Dovremmo lodarLo per la Sua saggezza nel modo in cui Egli opera.

Belfast St George's Church Chancel Painting by Alexander Gibbs Miracles of Our Lord 2018 08 24.jpg
Ingrandisci
I Cinque Miracoli di Nostro Signore, di Alexander Gibbs (1884)
Searchtool.svg Per approfondire, vedi Ecco l'uomo, Noli me tangere e Serie cristologica.