Chimica per il liceo/La materia

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
John Dalton.
Antoine Lavoisier.
Joseph Proust.

La materia è tutto ciò che occupa spazio ed ha una massa; si può presentare in 3 forme: elementi, composti, miscugli.

L'idea che la materia fosse costituita da unità elementari indivisibili fu ipotizzato dai filosofi naturalisti, come Democrito nel V secolo a.C., ma essa non aveva come base di supporto dei dati sperimentali.

Fu Dalton nel 1807 ad ipotizzare una teoria atomica, la prima per l'esattezza; che si compone dei seguenti punti:

  1. Tutti i corpi materiali sono costituiti da atomi indivisibili
  2. Gli atomi di uno stesso elemento sono tutti uguali e hanno le stesse proprietà chimiche.
  3. Gli atomi di elementi diversi hanno proprietà chimiche differenti
  4. Nelle reazioni chimiche gli atomi rimangono inalterati e si ritrovano combinati in maniera diversa nei prodotti.
  5. Gli atomi di elementi diversi si combinano secondo precisi rapporti numerici formando le particelle dei composti.
  6. Gli atomi di alcuni elementi possono combinarsi tra loro in più rapporti, comunque sempre definiti.


La teoria atomica di Dalton va quindi a completare le precedenti leggi ponderali della chimica:

In una reazione chimica la massa complessiva dei reagenti è uguale alla massa complessiva dei prodotti.
Quando due o più elementi reagiscono per formare un determinato composto si combinano sempre secondo proporzioni in massa definite e costanti.
Quando due elementi si combinano in modi diversi per formare diversi composti, posta fissa la quantità di uno dei due elementi, la quantità dell'altro elemento necessaria a reagire per formare un diverso composto risulterà essere un multiplo o sottomultiplo di se stessa, in rapporti esprimibili con numeri piccoli ed interi.