Chimica organica/Alogenazione Alcheni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search


Addizione di alogeni ad alcheni[modifica]

Electrophilic addition of Br2.jpg

L'addizione di alogeni al doppio legame C=C funziona molto bene quando l'alogeno è o il bromo o il cloro. Lo iodio è troppo grosso (l'addizione va solo per via fotochimica) e il fluoro è troppo reattivo.

La reazione procede tramite la formazione di un catione alonio, con l'atomo di alogeno a ponte (2). Prima della formazione di tale ponte si ha un'interazione π tra il doppio legame dell'alchene e la molecola di alogeno (1).

Gli alcheni addizionano bromo e cloro in modo stereospecifico, andando a formare il dialogeno derivato anti: cioè l'attacco del nucleofilo (il secondo atomo di alogeno) avviene dalla parte opposta rispetto al ponte alonio. Infatti il ponte previene la rotazione del legame C-C in modo tale che l'attacco del nucleofilo avvenga "backside". In presenza di particolari sostituenti sul doppio legame, vi è la possibilità di formazione di sostanziali quantità di prodotto syn: questo avviene in particolare quando è presente un fenile. La presenza del fenile diminuisce la forza del ponte alonio, stabilizzando in questo modo il carbocatione benzilico che si forma.

Tutti questi discorsi sul meccanismo valgono soprattutto quando l'alogeno è il bromo. Per il cloro il discorso è simile, anche se la sua bassa polarizzabilità e le sue piccole dimensioni rispetto al bromo fanno si che spesso non riesca a formare un vero e proprio ponte cloronio e il meccanismo passa per via carbocationica. Infatti generalmente nella clorurazione la quantità di isomero syn che si forma è spesso maggiore (a parità di tutti gli altri fattori) rispetto alla bromurazione.


Addizione di acidi ipoalogenosi: aloidrine[modifica]

Analoga all'addizione di alogeni è l'addizione di acidi ipoalogenosi XOH (X= Cl, Br, I), ottenuti in situ per reazione tra l'alogeno e base acquosa. Tali composti sono polarizzati come Xδ+-Oδ-H e l'alchene attacca l'atomo di alogeno formando uno ione alonio (2) esattamente come nell'addizione di alogeni. In una fase successiva il gruppo OH generato si addiziona alla molecola generando una aloidrina

Halohydrin.png

Le aloidrine sono utili intermedi nelle sintesi organiche.


Questa pagina è uno stub Questo modulo è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarlo secondo le convenzioni di Wikibooks