Piemontese/Avverbi

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Flag of Piedmont.svg
PiemontesePiemontese

Avverbi di maniera[modifica]

Piemontese Italiano Esempio Traduzione
Bin Bene A l'é tut bin Va tutto bene.
Mal Male A l'é tut mal Va tutto male.
Mej Meglio A l'é mej Va meglio.
Pes Peggiore J afè a van pes Gli affari procedono peggio.
Parej Così Noi Puff, i som' parej... Noi Puffi siam così...
-aman -amente A corìa lestaman Correva velocemente.
-ament -amente A corìa lestament Correva velocemente.

Avverbi di quantità[modifica]

Piemontese Italiano Esempio Traduzione
Tant Tanto Cola fumela i-m pias tant. Quella ragazza mi piace tanto.
Pòch Poco A l'ha parlà pòch. Ha parlato poco.
Tròp Troppo A l'ha parlà tròp. Ha parlato troppo.
Vair Parecchio Cola fumela a l'è vair bela. Quella ragazza è parecchio bella.
Motobin Molto A l'era motobin dròlo. Era molto strano.
Mach Solo A l'ha mach anvitalo. L'ha solo invitato.
Assè Abbastanza A l'è piasume assè. Mi è piaciuto abbastanza.
Pro Abbastanza A-j è pro bagnanas. Ce n'è abbastanza di effervescente.
Nent Niente A la fin a l'ha fàit nent. In fin dei conti non ha fatto niente.
Tansipòch Pochissimo Chiel a rusca tansipòch. Lui fatica pochissimo.

Avverbi di tempo[modifica]

Piemontese Italiano Esempio Traduzione
Dess Adesso Dess i rivo! Adesso arrivo!
Peuj Poi Peuj i faroma dcò lòn Poi faremo anche quello.
Ancheuj Oggi Ancheuj i l'hai prontà 'l pess Oggi ho preparato il pesce
Jer Ieri Jer a l'era Martes Ieri era martedì.
Doman Domani Doman a-i è l'esam d'anglèis. Domani c'è l'esame d'inglese.
Prima Prima Prima ch'i deurmo, im lavo. Prima di dormire mi lavo.
Dòp Dopo Dòp avej amala, son pentime. Dopo averla amata, mi sono pentito.
Sémper/Sempre Sempre A fa sémper parej! Fa sempre così!
Soens Spesso A va soens a Geneva për ël travaj. Va spesso a Ginevra per lavoro.
Maj Mai A fa maj sòa pratica. Non fa mai gli esercizi.
Torna Di nuovo A l'è torna sì për ciamè 'd sold. È di nuovo qui a chiedere soldi.
Marlàit Qualche volta Marlàit l'elaborator a brogia. A volte il computer fa rumore.
Mentr(e) Mentre Mentr i passava, i l'hai catalo. Mentre passavo, l'ho comprato.
Preposizioni usate come avverbio

Avverbi di luogo[modifica]

Piemontese Italiano Esempio Traduzione
Davzin Vicino Davzin a l tabachin a-j è l'artajor. Vicino alla tabaccheria c'è la salumeria.
Leugn Lontano Lontan da la satòira a-j è l tenzor. Lontano dalla sartoria c'è la tintoria.
Ambelessì Proprio qui Ambelessì a l'è postegia toa vitura. Proprio qui è parcheggiata la tua macchina.
Ambelelì Proprio lì It l'has capì bin, dovoma andè ambelelì. Hai capito bene, dobbiamo andare proprio lì.
Antè Dove I deurmo antè ch'as deurm, pà an n autra part! Dormo dove si dorme, non altrove.
An sà Di qua An sà d le Alp a-j è l Piemont. Di qua delle Alpi c'è il Piemonte.
An là Di là An là d le Alp a-j è la Fransa. Di là delle Alpi c'è la Francia.
Antëcà In casa Andoma antecà, parej it eufro n cafè. Andiamo in casa, così ti offro un caffè.
Dond Da dove I soma a Versej, dond ch'a riva Giaco. Siamo a Vercelli, da dove viene Giacomo.
Preposizioni usate come avverbio

Avverbi di opinione[modifica]

Piemontese Italiano Esempio Traduzione
Piasla ti la ceresa? Sì, am pias vàir! Ti piacciono le ciliegie? - Si, molto!
No Vasto con Rosslin-a ant la campagna? Nò, mersì. Vai con Rossella in campagna? - No, grazie.
Òj Piasla a ti la ceresa? Òj, am pias tant! Ti piacciono le ciliegie? - Sì, molto!
Maraman Forse Forsa! 'chè maraman i vagnoma!! Forza! Chè forse vinciamo!
Sigur Certo Antlor lassësto Rosslin-a sola? Sigur. Allora lasci Rossella da sola? - Certo!
Dabon Davvero A son dabon dij fingard coj giovo! Sono davvero dei pelandroni quei ragazzi.

Avverbi di modo[modifica]

Gli avverbi di modo, quelli che nelle lingue romanze si formano aggiungendo la desinenza -ment al femminile dell'aggettivo, in piemontese sono spesso sostituiti dal semplice aggettivo o da una perifrasi.

  • parla ciair (parla chiaramente)
  • divers da j'àuti noi i pensoma che (diversamente dagli altri noi pensiamo che)
  • an general (generalmente)
  • ëd sòlit (solitamente, al solito)
  • al toch
  • dë strangojon
  • al ginojon
  • dë scondion
  • per asar

Tra gli avverbi di modo più comuni si possono ricordare:

  • parèj, për parej, aussì, csi (così, in questo modo).
  • bin
  • mal
  • mej
  • pes
  • apòsta
  • volonté
  • dosman
  • belavans (purtroppo, malauguratamente)
  • adasi
  • apòsta
  • così
  • maitass (avere gran desiderio, non veder l'ora di... aspettare con ansia). Ad es. ...a l'era motobin emossionà, coma 'n cit che a la vijà 'd Natal a s 'andeurm con èl sol pensé 'd dèsvijesse per duverté ij cado, e chiel a l'avìa maitass ed duverté ...

Aggettivi con valore avverbiale. Spesso l'avverbio di modo è costituito da un avverbio di origine latina (bin, mal, volonté) o anche da un aggettivo alla forma maschile singolare. I più usati tra questi sono:

  • pian [Chi ch'a va pian a va san, chi ch'a va fòrt a va a la mòrt]
  • fòrt
  • ciair [An cola società gnun a parlava ciair].
  • ancreus
  • tranquil [Va tranquil che mi it giutrai]

Locuzioni avverbiali. Altre volte si fa ricorso a locuzioni avverbiali formate, nella maggior parte dei casi, da una preposizione o da un aggettivo o da una preposizione e da un nome. Sono molto numerose.

  • për boneur
  • an pressa
  • da lontan
  • a la lunga
  • a la carlon-a
  • a la ceca
  • a la dësprà (disperatamente)
  • a bel asi

Comparativo degli avverbi di modo. Come gli aggettivi, pure gli avverbi di modo possono avere la forma comparativa o superlativa. Ad es. da an pressa si può avere pi/meno an pressa. La costruzione delle frasi comparative di questo genere si regola con i medesimi principi del comparativo degli aggettivi.

  • El rioplan a përcor ësta distansa tant piì an pressa che j'àuti mojen ëd transpòrt.

A questi comparativi si potrebbero aggiungere i superlativi di locuzioni avverbiali, quali:

  • franch a pòst
  • franch d'acòrdi
  • franch lontan

Avverbi con comparativo sintetico. Alcuni avverbi hanno il comparativo sintetico. I più comuni sono:

  • bin - mej
  • mal - pes
  • tant - pi

Forme alterate, In genere gli avverbi di modo piemontesi non hanno forma alterata come quelli italiani (ad es. maluccio, benino, benone). Se si vuole modificare il loro senso si ricorre a:

  • pitòst [A scòla Pierin a va pitòst mal, mentre i sò frej a van bastansa bin].
  • assè
  • bastansa
  • franch [Belessì tut a va franch bin]