Piemontese/Participio

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Indice del libro
  • In piemontese il participio presente si forma con l'aggiunta di -ant, -ent e -ient. Il participio presente si usa moltissimo anche come aggettivo, come capita in tutte le lingue: per esempio "repùblica andependenta", repubblica indipendente ecc. Anche molti sostantivi derivano da forme di participio presente, come per esempio "cantant", "telescrivent", "podent".


  • L'uso fondamentale del participio passato è che forma i tempi composti con gli ausiliari essere e avere.
  • Il participio passato si forma con l'aggiunta di , , per le tre coniugazioni.
  • Il participio della prima coniugazione non si declina, gli altri due sì, in conformità alla regola di declinazione degli aggettivi. Il participio passato si declina solo con l'ausiliare esse e quando è usato come aggettivo. In tutti i tempi composti con il verbo avere resta invariato. Quindi:
    • La canzone è finita
    • La canson a l'è finìa.
    • La pronuncia è scandita
    • La pronunsia a l'è scendùa.
    • Mia zia, vista la grossa bruciatura, mi ha portato di corsa all'ospedale.
    • Mia magna, vdùa la gròssa brusura, a l'ha portame an pressa a l'ospidal.