Costigiola/Carpino bianco

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Carpino bianco

Il càrpino o càrpine bianco (Carpinus betulus) è un albero della famiglia delle Betulaceae, diffuso nell'Europa occidentale.

Il carpino bianco può tollerare una certa ombra, necessita di temperature relativamente elevate ed è esigente per quanto riguarda il suolo; è dotato di notevole capacità pollonifera.

Come posso riconoscere questa pianta?[modifica]

Infruttescenza
Frutti e relativa brattea

Il carpino bianco è un albero poco longevo (150 anni), di media altezza (15-20 m) con portamento dritto e chioma allungata. La corteccia si presenta sottile, liscia al tatto, di colore grigio, irregolare per il fusto scanalato e costolato.

Le foglie sono alterne, semplici, brevemente picciolate, ovato-oblunghe, con nervature in rilievo e ben visibili sulla pagina inferiore, con apice acuminato e margine finemente e doppiamente dentato. Ingialliscono in autunno ma permangono secche sui rami anche per lungo tempo, specie sulle piante di giovane età.

I fiori sono unisessuali, riuniti in infiorescenze (amenti) anch'essi unisessuali e portati sul medesimo individuo. I fiori maschili sono tozzi e penduli, nudi, con 6-12 stami portati singolarmente per ogni brattea; quelli femminili sono corti, situati poco sotto l'apice dei rami, hanno perigonio e sono portati a coppie su una serie di brattee che nel frutto diverranno una brattea a tre lobi, tipica della specie. Fiorisce nel mese di aprile.

Il frutto è un achenio che contiene un seme non alato; la propagazione avviene mediante il vento.

Ha somiglianza con il carpino nero, ma raramente queste due specie arboree possono essere confuse, in quanto possiedono differenti ecologie.

Come viene utilizzata?[modifica]

Il carpino produce un legno pesante, duro, ma poco duraturo soprattutto se esposto in ambiente umido; si spacca molto difficilmente a causa dell’andamento ondulato delle fibre e l’essiccazione è difficile a causa del forte ritiro.

Con il carpino si producono oggetti di piccole dimensioni, come birilli, scacchi, raggi di ruote o ingranaggi e componenti di strumenti musicali: viene impiegato nella meccanica dei pianoforti e per bacchette da percussione.

Il legno di carpino ha un elevato potere calorifico ed è ottimo come legna da ardere.

Dove la posso trovare a Costigiola?[modifica]

Riferimenti[modifica]

Piante presenti a Costigiola

Alberi: Acero campestre (Opio) · Bagolaro · Biancospino · Carpino bianco (Càrpane) · Carpino nero (Carpanéa) · Ciliegio · Ciliegio canino · Corniolo · Fico · Gelso (Moraro) · Ligustro · Nocciòlo · Olivo · Olmo campestre · Orniello · Pruno selvatico · Robinia (Cassia) · Rovere · Roverella
Arbusti: Dondolino · Edera · Pungitopo · Rosa canina (Stropacu'i) · Rovo (Russa) · Scotano · Vitalba, Clematide (Visoni)
Erbe: Acetosa · Aglio orsino · Anemone · Anemone di bosco · Anemone gialla · Anemone fegatella (Erba Trinità) · Camomilla · Colombina cava (Ga'éti) · Ciclamino · Dente di cane · Elleboro verde · Falsa ortica (Ciuci) · Fragola · Geranio selvatico · Latte di gallina · Malva · Piantaggine · Pimpinella · Polmonaria · Pratolina · Primula · Salvia dei prati · Scilla · Stellaria garofanina · Tamaro (Tanoni) · Tarassaco, Dente di leone, Soffione (Pissacàn) · Vedovelle celesti · Vedovina · Veronica · Viola
Muschi e licheni