Costigiola/Pimpinella

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Pimpinella

La pimpinella (Sanguisorba minor) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Rosaceae; non è una pianta molto esigente, cresce su terreni asciutti e ben drenati: bordi della strada e terreni rocciosi, margini dei boschi, prati e radure asciutte.

Come posso riconoscere questa pianta?[modifica]

Dettaglio delle foglie
inflorescenza
Foglie basali

E' una pianta erbacea rustica perenne sempreverde, con un rizoma legnoso; i fusti, alti fino a 60 cm, sono semplici o ramificati solo in alto e hanno la superficie solcata verticalmente.

Le foglie basali, riunite in rosetta, sono imparipennate con quattro-dodici paia di foglioline più una terminale: le foglioline hanno piccolo corto, sono ovali e arrotondate alla base; il margine è dentellato, la superficie superiore è verde più o meno scura, l’inferiore è glauca e spesso molto chiara. Le foglie del fusto sono gradatamente più piccole e hanno un numero inferiore di foglioline, più strette e lanceolate.

Fiorisce da maggio a settembre, i fiori formano corte spighe all’apice dei rami. Il frutto è formato da due acheni racchiusi nel ricettacolo che si accresce durante la maturazione e diviene suberoso; gli acheni sono ovali-oblunghi con quattro angoli o quattro ali longitudinali.

Come viene utilizzata?[modifica]

In cucina

Di questa pianta è preferibile utilizzare le foglioline più giovani e tenere, poiché poi diventano coriacee e di sapore più aspro; hanno un ricco aroma di noce e un leggero gusto di cetriolo.

Le foglie più giovani si usano per profumare insalate miste, non per essere usate da sole; possono essere unite alle verdure cotte, alle minestre, ai formaggi cremosi e alle bevande.

Si possono anche usare a guisa di prezzemolo come guarnizione o per aromatizzare le pietanze cotte (vanno aggiunte a inizio cottura). Messe nell’aceto conferiscono un sapore interessante. La pimpinella si combina con altre erbe, in particolare rosmarino e dragoncello.

Le foglie vengono adoperate inoltre come quelle della borragine per aromatizzare bevande rinfrescantiCon o per preparare uno squisito aperitivo; basta metterne un rametto in un bicchiere di vino bianco secco, meglio se spumante, due minuti prima di berlo.

Dove la posso trovare a Costigiola?[modifica]

Riferimenti[modifica]

Piante presenti a Costigiola

Alberi: Acero campestre (Opio) · Bagolaro · Biancospino · Carpino bianco (Càrpane) · Carpino nero (Carpanéa) · Ciliegio · Ciliegio canino · Corniolo · Fico · Gelso (Moraro) · Ligustro · Nocciòlo · Olivo · Olmo campestre · Orniello · Pruno selvatico · Robinia (Cassia) · Rovere · Roverella
Arbusti: Dondolino · Edera · Pungitopo · Rosa canina (Stropacu'i) · Rovo (Russa) · Scotano · Vitalba, Clematide (Visoni)
Erbe: Acetosa · Aglio orsino · Anemone · Anemone di bosco · Anemone gialla · Anemone fegatella (Erba Trinità) · Camomilla · Colombina cava (Ga'éti) · Ciclamino · Dente di cane · Elleboro verde · Falsa ortica (Ciuci) · Fragola · Geranio selvatico · Latte di gallina · Malva · Piantaggine · Pimpinella · Polmonaria · Pratolina · Primula · Salvia dei prati · Scilla · Stellaria garofanina · Tamaro (Tanoni) · Tarassaco, Dente di leone, Soffione (Pissacàn) · Vedovelle celesti · Vedovina · Veronica · Viola
Muschi e licheni