Costigiola/Orniello

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Orniello - illustrazione

L'orniello o orno (Fraxinus ornus), pianta della famiglia delle Oleaceae, è un albero o arbusto di 4-8 metri di altezza. E' una specie pioniera, resistente a condizioni climatiche difficili, adatta quindi al rimboschimento di terreni aridi e siccitosi e a ricolonizzare le zone forestali in cui è avvenuto un incendio. Si moltiplica facilmente con la semina. Comunissimo in tutta Italia, cresce principalmente in boschi e foreste in associazione a varie latifoglie, come la quesrcia e il carpino nero; è formidabile nel

Come posso riconoscere questa pianta?[modifica]

Un giovane orniello a Costigiola
Costigiola - inflorescenza di orniello
Fusti e corteccia di orniello

Dalla forma della foglia, suddivisa in sette foglioline e, in primavera, dalla bella fioritura.

Ha tronco eretto, leggermente tortuoso, con rami opposti ascendenti con corteccia liscia grigiastra, opaca e gemme rossicce tormentose e una chioma ampia.

Le foglie sono caduche, opposte sul ramo, imparipennate con 5-9 foglioline (più spesso 7) di cui 5-10 cm, a forma ellittica o lanceolata, con un breve picciolo; la pagina superiore delle foglie è di un bel colore verde, mentre quella inferiore è più chiara e pelosa lungo le nervature.

Le infiorescenze sono a forma di pannocchie, i fiori sono profumati, con un breve pedicello, la corolla ha petali bianchi leggermente sfumati di rosa, lineari, di 5-6 mm di lunghezza.

Il frutto è una samara oblunga, ampiamente alata all'apice, lunga 2-3 cm e con un unico seme compresso di circa un centimetro.

Come viene utilizzata?[modifica]

La pianta viene ancora coltivata in Sicilia e Calabria per la produzione della manna, secrezione zuccherina che si ricava incidendo il tronco, che viene utilizzata come blando lassativo per il suo elevato contenuto in mannite. Come pianta officinale e medicinale, è utilizzata per l'estrazione di tannini dalla corteccia.

Sempre come pianta, viene impiegata per il rimboschimento di suoli poveri, aridi, calcarei o argillosi; in Toscana nei vigneti viene frequentemente utilizzata come sostegno ai filari di vite. Più recentemente, come pianta ornamentale in parchi e giardini di grandi dimensioni, anche su terreni secchi e poco profondi.

Un tempo le foglie venivano utilizzate come foraggio per il bestiame, in zone povere di pascoli.

Il legno di orniello ha il durame bruno chiaro, con anelli ben distinti e provvisti di grossi vasi nella zona primaverile, è elastico e resistente, facilmente lavorabile. Viene utilizzato industrialmente per la produzione di mobilio, per attrezzi vari, per lavori al tornio e come ottimo combustibile.

Proprietà officinali[modifica]

  • Le foglie secche e triturate e i frutti posti in infuso in acqua bollente forniscono il tè di frassino.
  • Le foglie fermentate con acqua e saccarosio servono per preparare bevande alcoliche.

Dove la posso trovare a Costigiola?[modifica]

Un po' dappertutto, ai bordi e all'interno del bosco ceduo.

Inverno[modifica]

Primavera[modifica]

Caratteristiche sono le vistose infiorescenze profumate di colore bianco crema che compaiono in primavera all'estremità dei rami e le foglie composte formate da 7-9 foglioline a margine seghettato.

Estate[modifica]

Autunno[modifica]

Riferimenti[modifica]

Piante presenti a Costigiola

Alberi: Acero campestre (Opio) · Bagolaro · Biancospino · Carpino bianco (Càrpane) · Carpino nero (Carpanéa) · Ciliegio · Ciliegio canino · Corniolo · Fico · Gelso (Moraro) · Ligustro · Nocciòlo · Olivo · Olmo campestre · Orniello · Pruno selvatico · Robinia (Cassia) · Rovere · Roverella
Arbusti: Dondolino · Edera · Pungitopo · Rosa canina (Stropacu'i) · Rovo (Russa) · Scotano · Vitalba, Clematide (Visoni)
Erbe: Acetosa · Aglio orsino · Anemone · Anemone di bosco · Anemone gialla · Anemone fegatella (Erba Trinità) · Camomilla · Colombina cava (Ga'éti) · Ciclamino · Dente di cane · Elleboro verde · Falsa ortica (Ciuci) · Fragola · Geranio selvatico · Latte di gallina · Malva · Piantaggine · Pimpinella · Polmonaria · Pratolina · Primula · Salvia dei prati · Scilla · Stellaria garofanina · Tamaro (Tanoni) · Tarassaco, Dente di leone, Soffione (Pissacàn) · Vedovelle celesti · Vedovina · Veronica · Viola
Muschi e licheni