Latino/Detti

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Regole fondamentali
Morfologia
  1. Le 5 declinazioni
    1. Origini delle 5 declinazioniLatino/Origini delle 5 declinazioni
    2. PrimaLatino/Prima declinazione
    3. SecondaLatino/Seconda declinazione
    4. TerzaLatino/Terza declinazione
    5. QuartaLatino/Quarta declinazione
    6. QuintaLatino/Quinta declinazione
  2. Aggettivi
    1. Prima classeLatino/Aggettivi di prima classe
    2. Seconda classeLatino/Aggettivi di seconda classe
    3. ComparativoLatino/Grado comparativo
    4. SuperlativoLatino/Grado superlativo
    5. Numerali
  3. Pronomi
    1. Pronomi personaliLatino/Pronomi personali
    2. Pronomi relativiLatino/Pronomi relativi
    3. Aggettivi e pronomi possessivi
    4. Aggettivi e pronomi indefinitiLatino/Aggettivi e pronomi indefiniti
    5. Aggettivi e pronomi dimostrativiLatino/Aggettivi e pronomi dimostrativi
  4. Il verbo
  5. Parti invariabili del discorso
    1. Formazione degli avverbiLatino/Formazione degli avverbi
    2. Classificazione degli avverbi
    3. Preposizioni
    4. Congiunzioni
    5. Interiezioni
Sintassi
  1. Sintassi di baseLatino/Sintassi di base
  2. Sintassi dei casiLatino/Sintassi dei casi
    1. NominativoLatino/Nominativo
    2. GenitivoLatino/Genitivo
    3. DativoLatino/Dativo
    4. AccusativoLatino/Accusativo
    5. VocativoLatino/Vocativo
    6. AblativoLatino/Ablativo
  3. Analisi del periodo
    1. Subordinata relativaLatino/Subordinata relativa
    2. Subordinata finaleLatino/Subordinata finale
    3. Completiva volitivaLatino/Completiva volitiva
  4. Periodo ipotetico
Appendice

Alcuni celebri detti latini

  • Semel in anno licet insanire (Una volta l'anno è lecito impazzire)
  • Verba volant scripta manent (Le parole volano gli scritti rimangono)
  • Homo homini lupus (L'uomo è lupo per l'uomo)
  • Janua patet cor magis (La porta è aperta, il cuore di più)
  • Est modus in rebus (C'è una misura in tutte le cose)
  • Cum grano salis (Con un granello di sale=Con un po' di discernimento)
  • Vox populi, vox Dei (Voce di popolo, voce di Dio)
  • Fama crescit eundo (La fama, andando, diventa più grande) - Virgilio
  • Nil est dictu facilius (Niente è più facile che parlare) - Terenzio
  • Facta, non verba (Fatti, non parole!)
  • Multa paucis (Molte cose in poche parole)
  • Relata refero (Riferisco ciò che mi è stato riferito)
  • Ex abundantia enim cordis os loquitur (La bocca parla per l'abbondanza del cuore) - Vangelo secondo Matteo
  • Apertis verbis (A chiare lettere)
  • Quod erat demostrandum (Come volevasi dimostrare) - Euclide
  • Non causa pro causa (Una non-causa spacciata per causa)
  • Reductio ad absurdum (Riconduzione all'assurdità)
  • Tertium non datur (Una terza possibilità non è concessa)
  • Mutatis mutandis (Cambiato ciò che bisogna cambiare)
  • Verbum de verbo (Parola per parola) - Terenzio
  • Nomen omen (Il nome è un presagio)
  • Nomina sunt consequentia rerum (I nomi sono corrispondenti alle cose) - Giustiniano
  • Vulpem pilum mutare, non mores (La volpe cambia il pelo, non i costumi) - Svetonio
  • Homo mundus minor (L'uomo è un mondo in miniatura) - Boezio
  • Frangar, non flectar (Mi spezzerò, ma non mi piegherò) - Seneca
  • Omnia munda mundis (Tutto è puro per i puri) - San Paolo
  • Etiam capillus unus habet umbram suam (Anche un solo capello fa la sua ombra) - Publilio Sirio
  • Excusatio non petita, accusatio manifesta (Scusa non richiesta, accusa manifesta)
  • Sic vos non vobis (Così voi, non per voi) - Pseudo-Donato
  • Fallacia alia aliam trudit (Un inganno tira l'altro) - Terenzio
  • Mihi pinnas inciderant (Mi avevano tarpato le ali) - Cicerone
  • Veritas filia temporis (La verità è figlia del tempo) - Aulo Gelio
  • Ridendo dicere verum (Scherzando dire la verità) - Orazio
  • Castigat ridendo mores (Scherzando sferza i costumi) - Jean de Santeuil
  • Omnis homo mendax (Tutti gli uomini sono bugiardi) - salmo
  • Ab uno disce omnis (Da uno capisci come sono tutti) - Virgilio
  • Poeta nascitur, orator fit (Poeti si nasce, oratori si diventa)
  • Ipse dixit (L'ha detto lui!) - Pitagora
  • Expertus metuit (Colui che ha esperienza teme) - Orazio
  • Risus abundat in ore stultorum (Il riso è abbondante sulla bocca degli sciocchi) - Menandro
  • Doctum doces (Insegni a uno che già sa) - Plauto
  • Non plus ultra (Non più in là)
  • Vanitas vanitatum, et omnia vanitas (Vanità delle vanità e tutto è vanità) - Ecclesiaste
  • Stat sua cuique dies (Ognuno ha il suo giorno) - Virgilio
  • Memento mori (Ricordati che si muore)
  • Pulvis es et in pulverem reverteris (Sei polvere e polvere ritornerai) - Genesi
  • Omnia fert aetas (Il tempo porta via tutte le cose) - Virgilio
  • Sic transit gloria mundi (Così passa la gloria del mondo)
  • Quot homines tot sententiae (Tanti uomini tanti modi di pensare) - Terenzio
  • Trahit sua quemque voluptas (Ognuno è attratto da ciò che gli piace) - Virgilio
  • De gustibus non est disputandum (Sui gusti non si discute)
  • Omnia tempus habent (Ogni cosa ha il suo tempo) - Ecclesiaste
  • Patria est ubicumque est bene (La patria è dovunque si stia bene) - Pacuvio
  • Edamus, bibamus, gaudeamus (Mangiamo, beviamo, godiamo!)
  • Necesse habent cum insanientibus furere (Tra i pazzi devono necessariamente impazzire) - Petronio
  • Parce sepulto (Risparmia chi è sepolto) - Virgilio
  • Nascimur uno modo, multis morimur (Nasciamo in un solo modo, ma moriamo in molti) - Cestio Pio
  • Nihil morte certium (Niente è più certo delle morte)
  • Acta est fabula (Lo spettacolo è finito) - Augusto
  • Nunc est bibendum (Ora bisogna bere) - Orazio
  • Cibi condimentum esse famem (La fame è il condimento del cibo) - Cicerone
  • In vino veritas (Nel vino la verità)
  • Prima digestio fit in ore (La prima digestione avviene in bocca)
  • Corruptio optimi pessima (Ciò che era ottimo, una volta corrotto, è pessimo) - Gregorio Magno
  • Omnia mutantur (Tutto cambia) - Ovidio
  • Sint ut sunt aut non sint (Siano come sono o non siano) - Clemente XIII
  • Quod scripsi scripsi (Ciò che ho scritto ho scritto) - Vangelo secondo Giovanni
  • Ut sementem feceris ita metes (Mieterai a seconda di ciò che avrai seminato) - Cicerone
  • Accidere ex una scintilla incendia passim (A volte da una sola scintilla scoppia un incendio) - Lucrezio
  • Audaces fortuna iuvat (La fortuna aiuta gli audaci)
  • Ad maiora (A successi più grandi!)
  • Video meliora proboque: deteriora sequor (Vedo ciò che è meglio e lo lodo, ma faccio ciò che è peggio) - Ovidio
  • Gutta cavat lapidem (La goccia fa il buco nella pietra)
  • Ora et labora (Prega e lavora!)
  • Lupus in fabula (Il lupo nel discorso)
  • Veni vidi vici (Sono venuto, ho visto, ho vinto) - Giulio Cesare
  • Dictum factum (Detto fatto) - Ennio
  • Ex abrupto (Improvvisamente)
  • Caput imperare, non pedes (A comandare è la testa, non i piedi)
  • Quis custodiet ipsos custodes (Chi sorveglierà i sorveglianti?) - Giovenale
  • Necesse est multos timeat quem multi timent (Deve temere molti chi molti temono) - Laberio
  • Odi profanum vulgus et arceo (Odio la massa ignorante e la tengo lontana) - Orazio
  • Bene vixit qui bene latuit (Ha vissuto bene chi ha saputo bene stare nascosto)
  • Nemo propheta in patria (Nessuno è profeta in patria) - Vangelo
  • Alterius non sit qui suus esse potest (Non appartenga a un altro chi può appartenere a sé stesso) - Cicerone
  • Dura lex sed lex (È una legge dura, ma è la legge) - Digesto
  • Oculum pro oculo, et dentem pro dente (Occhio per occhio, dente per dente)
  • Testis unus testis nullus (Un solo teste nessun teste)
  • De minimis non curat praeto (Il pretore non si cura di cose di nessuna importanza)
  • In dubis abstine (Nelle situazioni ambigue astieniti)
  • Mors omnia solvit (La morte scioglie tutto) - Giustiniano
  • Erga omnes (Nei confronti di tutti)
  • Ex aequo (Alla pari)
  • De iure (Di diritto)
  • Sic stantibus rebus (Stando così le cose)
  • Mortui non mordent (I morti non mordono)
  • Homo homini lupus (L'uomo è un lupo per l'altro uomo) - Plauto
  • Mors tua vita mea (Morte tua vita mia)
  • Qui gladio ferit gladio perit (Chi di spada ferisce di spada perisce) - Vangelo secondo Matteo
  • Si vis pacem, para bellum (Se vuoi la pace prepara la guerra)
  • Memento audere semper (Ricordati di osare sempre) - Gabriele D'Annunzio
  • Mors et fugacem persequitur virum (La morte raggiunge anche l'uomo che fugge) - Orazio
  • Nihil inimicus quam sibi ipse (Niente vi è di più nemico di sé stessi) - Cicerone
  • Aliena vitia in oculis habemus, a tergo nostra sunt (Abbiamo davanti agli occhi i vizi degli altri, mentre i nostri ci stanno dietro) - Seneca
  • Verae amicitiae sempiternae sunt (Le vere amicizie sono eterne) - Cicerone
  • Qui autem invenit illuminvenit thesaurum (Chi trova un amico trova un tesoro) - Siracide
  • Deligere oportet quem velis diligere (Bisogna scegliere chi si vuole amare) - Cicerone
  • Manus manum lavat (Una mano lava l'altra) - Seneca
  • Do ut des (Do perché tu mi dia) - Magistrato Paolo
  • Nemo potest duobus dominis servire (Nessuno può servire due padroni) - Vangelo secondo Matteo
  • Omnia vincit amor (Tutto vince l'amore) - Virgilio
  • Post coitum omne animal triste (Dopo l'accoppiamento ogni essere animato è triste)
  • Credo ut intelligam, non intelligo ut credam (Credo per comprendere, non comprendo per credere) - Sant'Anselmo
  • Homo proponit sed Deus disponit (L'uomo propone ma Dio dispone) - Tommaso di Kempis
  • In secula seculorum (Nei secoli dei secoli)
  • Numquam periclum sine periclo vincitur (Il pericolo non lo si vince mai senza pericolo)
  • Semper avarus eget (L'avido ha sempre dei bisogni)
  • Pecunia non olet (I soldi non puzzano - pronunciato dall'imperatore Vespasiano per tacitare il figlio Tito che gli aveva rinfacciato la tassa posta sulla raccolta dell'urina da parte dei conciai di pellame)
  • Ubi maior minor cessat (Di fronte al più forte il debole si fa da parte)
  • Melius abundare quam deficere (Meglio abbondare che scarseggiare)
  • Alea iacta est (Il dado è tratto = la decisione è presa)
  • Carpe diem! (Cogli l'attimo!)
  • Vae victis! (Guai ai vinti!)

Altri progetti[modifica]