Lombardo/Articoli

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Non esiste una forma univoca per tutte le varianti lombarde, né per gli articoli determinativi, né per gli indeterminativi.

Articoli determinativi Articoli indeterminativi
Maschile singolare el, ol, l' (lo*) un, on, en
Maschile plurale i di
Femminile singolare la, l', (er*) (ola*) una, ona, 'na
Femminile plurale i, le (el*) (lan*) di, de le

Note sulle varianti[modifica]

  • Lo (pr. [lu]) è utilizzato soltanto nei comuni di Germasino (Provincia di Como) e Isone (distretto di Lugano).
  • Er è utilizzato nella sola Val Verzasca (Canton Ticino), nonché nel comune di Montecarasso, nei pressi di Bellinzona.
  • Lan è utilizzato nella sola Val Bregaglia (Canton Grigioni).
  • El è utilizzato in alcune zone isolate dell'area lombardofona, quali la campagna lodigiana (per esempio Casalpusterlengo) e la Valchiavenna.
  • Ola, è utilizzato nel Luganese, con diverse pronunce a seconda delle zone: ['ula], ['ura], ['ora], ['orɛ].

Note sulla pronuncia[modifica]

Articoli determinativi[modifica]

  • El è usato a Milano e parte della Lombardia occidentale (Brianza orientale e meridionale, Lodi, Pavia, Lecco, Lago di Como, Valchiavenna, Sondrio), della Lombardia orientale (Brescia, Crema, Cremona), nel Novarese e nella bassa Ossola e nel Canton Ticino (Bellinzona, Locarno, Valmaggia). A seconda delle zone, può variare la pronuncia in questi modi:
    • [ɛl] a Milano, Lodi, Brescia, Lecco e il Lario, Cremona, Sondrio.
    • [al] a Bellinzona, Locarno, Valmaggia, Vallassina (es. Canzo), Crema, Bassa bresciana e bergamasca (es. Treviglio), Novara, Ossola meridionale, alta Valtellina (es. Tirano, Poschiavo), Valchiavenna.
    • [əl] nella Provincia di Pavia e nel basso Lodigiano.
    • [ər] in alcuni luoghi sparsi della Provincia di Pavia.
  • Ol è usato a Bergamo, Como, Varese, nel Verbano e nell'Ossola, e nella maggior parte del Canton Ticino. A seconda delle zone può variare la pronuncia nei seguenti modi:
    • [ul] a Como, Varese, Canton Ticino, Verbania, Domodossola e in alcune valli bergamasche.
    • [ol] a Bergamo e nella Valtrompia (Provincia di Brescia), nella Valsassina e in alcune zone sparse del Canton Ticino.
    • [ur] nel Varesotto e in Val di Blenio (Svizzera).
  • La è usato generalmente in tutta l'area lombardofona. Esistono comunque alcune varianti di pronunce:
    • [ra] a Tortona, Vigevano e nel Vogherese, oltre che nella Val di Blenio, nel Luganese e in altre zone sparse del Canton Ticino.
    • [lɛ] o [rɛ] in alcuni paesi del Ticino.
    • [a] nella zona di Busto Arsizio e nel paese di Indemini, sulla sponda ticinese del Verbano.
  • I come articolo determinativo femminile plurale è usato nella parte centrale della Lombardia, nel Piemonte orientale e in pressoché tutta la Svizzera italiana.
  • Le è usato a Brescia, Cremona nella Valtellina, a Lodi e nel Trentino occidentale. In Valtellina e nel Cremonese rustico è pronunciato [li].

Articoli indeterminativi[modifica]

  • Un (femminile una) è utilizzato esclusivamente nella Provincia di Bergamo (e in alcune sue adiacenze, come Premana), in Valle Antrona (Piemonte) e in Val Bregaglia. A seconda delle zone geografiche è pronunciato nelle seguenti maniere:
    • [yn] (f. ['yna]) in Val Bregaglia.
    • [y] (f. ['øna]) nella Bergamasca. Davanti a vocale è spesso pronunciato [øn].
    • [in] (f. ['ina]) in Valle Antrona.
  • On (femminile ona) è utilizzato nella Lombardia occidentale, in Canton Ticino e nel Piemonte orientale. È pronunciato generalmente [un] (f. ['una]).
  • En (femminile 'na) è utilizzato nel Bresciano, nella Provincia di Cremona e nell'Alta Valtellina (per es. Tirano). È pronunciato generalmente [ɛn] oppure [an].

Utilizzo dell'articolo determinativo[modifica]

  • Nel lombardo più rustico e arcaico non è raro elidere l'articolo determinativo di fronte agli aggettivi possessivi (dunque mè pader anziché el mè pader).
  • L'articolo determinativo è utilizzato spesso di fronte ad alcuni toponimi, siano essi paesi, montagne o corsi d'acqua.
  • La maggior parte dei fiumi richiede l'articolo determinativo femminile:
    • la Tos, non el Tos (italiano il Toce).
    • la Sesia, non el Sesia (italiano il Sesia).
    • la Quisa, non el Quisa (italiano il Quisa).
  • L'articolo determinativo viene usato di sovente anche di fronte ai nomi propri di persona (es. el Peder, el Carlo, la Ninin, la Giovanna).