Lombardo/Verbi ausiliari

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

I verbi ausiliari sono dei verbi che vengono usati per costruire i tempi composti dei verbi come già spiegato a proposito dei tempi verbali. I tempi composti sono costruiti mettendo davanti al participio passato il verbo ausiliare coniugato al tempo semplice corrispondente.

Indice del libro

Esistono due ausiliari possibili: vesser e havè Il verbo ausiliare è vesser (►coniugazione) per la maggioranza dei verbi intransitivi oppure in forma riflessiva, passiva o impersonale, havé (►coniugazione) per i verbi transitivi alla forma attiva non impersonale e per qualcuno dei verbi intransitivi.

nei paragrafi che seguono riportate le coniugazioni dei verbi ausiliari ai tempi semplici in dialetto milanese e bergamasco, per gli altr dialetti si rimanda alla consultazione del wikizionario in lingua lombarda:

Vesser[modifica]

Dialetto milanese[modifica]

Vesser
Presente indicativo Imperfetto indicativo Futuro indicativo Presente congiuntivo Passato congiuntivo Condizionale Presente imperativo
Mi son(t)[1] seri saroo sia fudess / fudessi / fussi / fuss sariss / saria / sariss -
Ti te see(t) [2] seret saree(t) [3] siet fudesset / fusset sarisset / sariet siet!
Lù l' /lee l' è era sarà sia fusset sariss / saria sia!
Nun sèm serom sarèm siom / siev fudessom / fussom sarissom /sariom sèm!
Vialter sii serov sarii siov / siev fudessov / fussov sarissov / sarissov siov!
Lor (i) inn eren sarann sien fudessen / fussen sarissen / sarien sien!
infinito gerundio participio
vesser essend(o)[4] stad
  1. la “t” è presente prima di vocale
  2. la “t” si mette prima di vocale
  3. la “t” si mette prima di vocale
  4. la “o “ è eufonica cioè si mette quando lo richiede la fonetica

Dialetto bergamasco[modifica]

Vesser
Presente indicativo Imperfetto indicativo Futuro indicativo Presente congiuntivo Passato congiuntivo Condizionale Presente imperativo
Me sere / sive saroo sies / sees foeuss / foeudess saress -
Te ta see(t) [1] seret / sivet saree(t) [2] siet foeus / foeudes saresset ??? !
Lù l' /lee la l' è era / iva sarà sies / sees foeuss / foeudess saress sia!
Noter an era / iva sarà sies / sees foeuss / foeudess saress sè!
Vialter sii siref / sief sarii siev / sighev foeussev / foeudessev saressev siev!
Lor i è era sarà sies / sees foeuss / foeudess saress sies /sees!
infinito gerundio participio
vesser - [3] stacc
  1. la “t” si mette prima di vocale
  2. la “t” si mette prima di vocale
  3. il gerundio non esiste in dialetto bergamasco

Havé[modifica]

Dialetto milanese[modifica]

Havé
Presente indicativo Imperfetto indicativo Futuro indicativo Presente congiuntivo Passato congiuntivo Condizionale
Mi hoo havevi[1] avaroo habia havessi havariss / havaria / havarissi
Ti te hee(t) [2] haveva avaree(t) [3] habiet havesset havarisset / havariet
Lù l' /lee l' ha haveva avaraà habia havess havariss / havaria
Nun hèm havevom avarém habiom havessom havarissom / havariom
Vialter avii / hii havevov havarii habiov havessov havariov / havarissov
Lor (i) hann haveven havarann habien havessen havarissen / havarien
infinito gerundio
havé havend(o)[4]

Non è necessario indicare l'imperativo e il participio passato del verbo "havé", essi esistono quando il verbo avere è usato nella forma "havégh" con il significato di "possedere" ma non servono mai quando il verbo "havé" svolge il ruolo di verbo ausiliare.

  1. el po vesser scurtad con "heri"
  2. la “t” si mette prima di vocale
  3. la “t” si mette prima di vocale
  4. la “o “ è eufonica cioè si mette quando lo rischiede la fonetica

Attenzione: In lombardo il verbo "havé" in forma pura è usato solo come verbo ausiliare. Il verbo "havè" quando invece usato col significato di possedere deve essere preceduto dalla ghe (o "ga " a seconda del dialetto) per i modi indicativo, congiuntivo e condizionale e imperativo (escluso 2^ persona singolare) o seguito dalla stessa particella -gh (o -ga a seconda del dialetto) in forma di suffisso nei restanti casi. (esempio: presente indicativo: mi gh'hoo, ti te gh'heet, lù el gh'ha...; imperativo abigh tì, gh'abia lù ....; infinito havégh)

Dialetto bergamasco[modifica]

Hi / Hvi
Presente indicativo Imperfetto indicativo Futuro indicativo Presente congiuntivo Passato congiuntivo Condizionale
Me hoo hive / here avaroo habie hess havress
Te ta hee(t) [1] hivet / heret avaree(t) [2] habiet hesset havresset
Lù l' /lee l' ha hiva / hera havarà habie hess havress
Noter an ha hiva / hera avarém habie hess havress
Vus hii hivev / hiref havarii habieghef hessev havressev
Lor i ha heva / hera havarann habie hess havress
infinito gerundio
hi / hvi -[3]

Non è necessario indicare l'imperativo e il participio passato del verbo "hi", essi esistono quando il verbo avere è usato nella forma "higa / hviga" con il significato di "possedere" ma non servono mai quando il verbo "havé" svolge il ruolo di verbo ausiliare.

  1. la “t” si mette prima di vocale
  2. la “t” si mette prima di vocale
  3. il gerundio non esiste in dialetto bergamasco