Carmina (Catullo)/82

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro


Testo[modifica]

(LA)
« 

Quinti, si tibi vis oculos debere Catullum
aut aliud si quid carius est oculis,
eripere ei noli, multo quod carius illi
est oculis seu quid carius est oculis.

 »
(IT)
« 

O Quinzio, se vuoi che Catullo ti sia debitore di entrambi i
                                                [suoi occhi,
o di qualcos'altro, che gli sia più caro degli ochhi,
non strappargli quello che gli sia più caro di essi,
se c'è al mondo qualcosa di più caro degli occhi.

 »
(Fonte: → Wikisource )

Note al testo

Analisi stilistica[modifica]

Sintesi della poesia[modifica]

Il tema[modifica]

Il messaggio[modifica]