Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Irlanda

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Copertina
  • Bibliografia completa
  • Armi e tecnologie
  • Guerre e conflitti dal 1945 al XXI secolo
  • L'Irlanda, rimasta ambiguamente neutrale nella II GM, non entrò direttamente in guerra, ma ne subì le conseguenze con diversi bombardamenti tedeschi avvenuti per errore. L'Emergenza, ovvero in termini irlandesi la Ré na Práinne fu proprio data dalla situazione: l'Irlanda pur restando neutrale, era in emergenza dichiarata già il 2 settembre 1939 e come al solito, il governo ebbe nuovi poteri per governarla, specie nell'economia. Finì il 2 settembre 1946, almeno ufficialmente, ma lo stato d'emergenza venne nominalmente revocato solo il 1 settembre 1976, sebbene questo non ebbe effetto nella legislazione, in pratica, dopo il 1946. Del resto, dopo la guerra era rimasta un'altra emergenza, quella dell'Irlanda del Nord, che era pur sempre parte dell'isola, anche se non parte dei confini dell'EIRE.


    Aviazione[modifica]

    Il Irish Air Corps o Aer Chór na hÉireann è stato fondato ai suoi primordi nel 1922, ma è rimasto sempre una piccola forza operativa. Attualmente ha 922 persone e 30 aerei, la principale base è Baldonnel, mentre i principali aerei d'attacco e addestramento sono i PC-9M e i pattugliatori CN-235MP. I trasporti sono vari, tra cui CN-235, Gulfstream IV, Learjet 45, Super King Air, AW139 ed EC 135P2.

    Le origini della componente aerea risalgono al Trattato Anglo-Irlandese del '21. Quell'anno apparve un primo aereo Martinsyde Type A Mk II, ma era un aereo ..clandestino, dato che serviva per far scappare il leader Micheal Collins in Irlanda, se i colloqui in terra britannica fossero falliti. In ogni caso quest'aereo arrivò in Irlanda nel giugno 1922. In seguito arrivarono entro l'anno altri 10 aerei tra cui 6 F2B. Nel '38, dopo molti anni di ridotta attività, giunsero persino dei veri caccia quasi 'moderni', 4 Gladiator e poi altri 8 prima della II GM. Questa, nota come 'The Emergency' non vide combattimenti aerei a parte l'abbattimento di dozzine di palloni di sbarramento e 163 aerei Alleati o dei belligeranti atterrati (ed internati) sulla neutrale Irlanda. Tra gli aerei arrivati, 3 Hurricane vennero messi in servizio e poi aumentarono fino a 20. Una prima vera esperienza dei moderni aerei militari ad alte prestazioni.

    Nel giugno '56 arrivarono finalmente dei jet da caccia Vampire, anzi precisamente dei T.55 da addestramento. Nel '63 arrivarono i primi elicotteri Alouette III (di cui 7 erano ancora in servizio all'inizio del XXI secolo), soprattutto per compiti SAR (3.300 persone salvate).

    Certamente l'aviazione militare irlandese non è stata una grande entità bellica né ha intenzione di diventarlo nel futuro. L'Irlanda ha fornito piuttosto il territorio per molti memorabili film anche d'aviazione, come 'La caduta delle Aquile', ambientata nella I GM.

    Altri aerei ad elica, ma più moderni, si videro con gli SF-260 italiani, nel '75 fu la volta di diversi CM-170 Magister a reazione ex-francesi per addestramento e attacco, nonché ruoli acrobatici (Silver Swallows). Durarono in servizio fino al '98 e la mancanza di alcun tipo di rimpiazzo ha lasciato nuovamente l'Irlanda senza un pur minimo potenziale di aerei da combattimento a getto.

    Il pattugliamento sul territorio e sulle coste, però, non ha potuto essere eluso per controllare circa 342.000 km2 di mare, anche se vi sono stati solo 3 Beech Super King Air 200, poi rimpiazzati da due CN235-100. Nel 1990 venne comprato un Grumman Gulfstream III e quest'aereo divenne il primo velivolo irlandese a fare un giro attorno al mondo. In seguito sono arrivati altri Gulfstream e Learjet. 18 marzo 2004, il Corpo aereo ha visto l'entrata in servizio di una minima capacità di combattimento con 8 PC-9M. Seguirono 2 EC135P2 l'anno successivo, e dall'anno successivo, altri 4 elicotteri moderni, 4 AW-139. Questi sono stati anche i primi elicotteri armati irlandesi (con mitragliere da 7,62 mm). Nello stesso anno venne deciso anche di ammodernare i CN-235 allo standard Persuader, cosa attualmente in atto.


    Ecco l'elenco attuale degli aerei dell' Irish Air Corps.

    • 6 AW139 (consegnati fino al 2008)
    • 1 Beech S.King Air VIP
    • 2 CASA CM-235 MPA 100
    • 2 (su 5 consegnati) Cessna 172
    • 2 EC-135
    • 1 Grumman Gulfstream IV.
    • 1 Learjet 45 VIP
    • 8 Pilatus PC-9M

    Aerei operati per conto della Polizia (Garda Air Support Unit): 2 EC 135T2 e un BN 400 Defender.

    Rispetto agli aerei attuali, si nota la mancanza degli SF-260WE, comprati a suo tempo in 11 esemplari. Attualmente sono stati rivenduti negli USA o messi nei musei. Altri velivoli ritirati dal servizio gli Aluouette, 4 Dauphin e un unico Gazelle, presumibilmente sostituiti dagli AW139; c'era anche un elicottero S-61N per compiti SAR, affitato da una compagnia privata (contractors). Gli ultimi Alouette sono stati tolti dal servizio il 21 settembre 2007.

    Come si vede, non c'è molto da dire sull'aviazione irlandese, in completa antitesi con la potente RAF che invece è una delle più potenti e note realtà aeronautiche mondiali. I gradi di quello che è il più piccolo servizio irlandese sono simili a quelli dell'esercito e coprendono:

    Brigatiere generale, colonnello, ten.colonnello, comandante, capitano, tenente, sottotenente; Sergente maggiore di reggimento, sergente, caporale, aviere a tre e due stelle.

    Marina[1][modifica]

    Questa è l'Irish Naval Service, o meglio, in Irlandese: Seirbhís Chabhlaigh na hÉireann, ma vi sono anche deonominazioni diverse, in particolare la An tSeirbhís Chabhlaigh. Con appena 1.444 persone e 8 navi, con una base principale nella Contea di Cork, ad Haulbowline, tutte le navi hanno nomi di donne della tradizione irlandese celtica o della storia antica. Lé sta in irlandese per Nave Irlandese. Questo modesto servizio navale venne fuori dopo gli accordi anglo-irlandesi del 1922, quando l'Irlanda divenne responsabile della difesa costiera e sorveglianza pesca, mentre le acque irlandesi sarebbero state ancora sotto controllo britannico. Il Servizio costiero nacque nel 1923, ma poi venne sciolto appena l'anno dopo. Dopo una prima nave che servì in quell'epoca, la CMS Muirchu, usata come nave pattuglia, ma originariamente uno yacht a vapore (Helga) britannico, tre navi arrivarono sempre dalla Gran Bretagna nel 1938, in seguito, durante il '39 vennero ordinate due motosiluranti, e data la necessità di restare una nazione neutrale, vennero poi ordinate altre 4 navi simili, consegnate entro il 1940. A quell'epoca c'erano le sei motosiluranti e altre 4 navi, che vennero usate per difendere la sovranità e la neutralità irlandese. Allora vennero chiamate tali forze 'Servizio navale Irlandese'. La Marina vera e propria arrivò nel 1942, che peraltro nel 1946 venne incorporaa nelle Forze di Difesa Irlandesi come loro componente. Giunsero tre corvette britanniche nel 1946-47, e allora iniziarono le tradizioni 'celtiche' della Marina, con i relativi nomi di eroine donne. Queste corvette divennero CLIONA, MAEV e MACHA, rimaste come principali unità dell'Irlanda fino al 1968-70. Nel frattempo gli Irlandesi venivano addestrati all'Accademia di Dartmouth. Sostituite le corvette cone i dragamine Grainne, Banba e Fola nel '71, era evidente che anche per gli irlandesi era necessario disporre di qualcosa di meglio, così venne ordinato ai cantieri Verlome COrk il pattugliatore Deirdre, la prima nave costruita per tale scopo in Irlanda, mentre nel '76 la ZEE irlandese venne estesa da 12 a ben 200 miglia nanutiche, il che significava dovere pattugliare molto più mare, cosa possibile solo con i fondi europei. Con questi vennero comprate altre 7 navi, delle quali ancora oggi ve ne sono in servizio 5, ovvero tutte eccetto Lé Setanta e Deirdre.

    Nel 1999 venne consegnata la Lé Roisin, una nave moderna con capacità del tutto diverse rispetto alle altre, seguita dalla Niamh, del settembre 2001. Vi sono state missioni a lungo raggio: nel 2002 Lé Niamh consegnò rifornimenti agli Irlandesi delle forze di pace in Eritrea, e poi andò in visita in varie nazioni fino al Giappone: la prima nave irlandese ad attraversare l'Equatore. Nel 2006 non poté mancare in Argentina, dove si celebrava il 149imo anno della morte dell'ammiraglio William Brown, che era di origini irlandesi e che fondò la Marina argentina.

    Attualmente vi sono le seguenti navi:

    Classe Deirdre:

    LÉ Emer (P21) (1978)
    LÉ Aoife (P22) (1979)
    LÉ Aisling (P23) (1980)

    Classe Eithne

    LÉ Eithne (P31) (1984)

    Classe Peacock

    LÉ Orla (P41) (1985)
    LÉ Ciara (P42) (1989)

    Classe Róisín

    LÉ Róisín (P51) (1999)
    LÉ Niamh (P52) (2001)

    Oltre a questi OPV, vi sono anche piccole navi e battelli, mentre la componente aerea è data solo dall'Air Corps con 2 CN-235 dell'aeroporto Baldonell (Dublino), gli elicotteri SAR sono del Dipartimento delle Comunicazioni e volati dalla Guardia Costiera. Le basi sono Cork (HQ), Dublino, Limerick, Waterford. Le riserve richiamabili sono 400 circa.

    Il futuro è nel rimpiazzo della Emer con una grossa nave MRV multiruolo, poi seguiranno le altre unità navali, per una spesa di circa 180 mln di Euro, in particolare si vorrebbe una nave da 120 metri 'potenziata' per pattugliamento costiero ma anche trasporto di mezzi corazzati per le missioni di Peacekeeping.

    Lista delle navi radiate:

    Muirchú (1923-1947)- LÉ Deirdre (P20) (1972-2000)- LÉ Grainne (CM10) (1971-1987) - LÉ Banba (CM11) (1971-1984)- LÉ Fola (CM12) (1971-1987)- LÉ Macha (01) (1946-1970) - LÉ Maev (02) (1946-1970)- LÉ Cliona (03) (1947-1970)

    Infine la gerarchia:


    Commodore--Captain-- Commander-- Lieutenant Commander-- Lieutenant (Naval Service)-- Sub Lieutenant--

    Warrant Officer-- Senior Chief Petty Officer-- Chief Petty Officer-- Senior Petty Officer-- Petty Officer-- Leading Seaman-- Able Seaman-- Ordinary Seaman

    Assieme a questo vi è anche il Servizio di Guardia costiera, o Garda Cósta na hÉireann, che è un'organizzazione civile, e fa parte del dipartimento dei Trasporti. Non ha capacità militari, tuttavia è preziosa dato il numero davvero esiguo delle navi del Servizio Navale Irlandese, troppo poche per garantire pronti soccorsi attorno alle acque irlandesi (oltretutto sono anche piuttosto lente)[2].



    Le navi della Marina sono piuttosto recenti. Per esempio la LE Deirdre (P20), impostata il 21 gennaio 1972 e in servizio dal 19 giugno 1972, venne messa fuori linea già nel 2001. Questa nave aveva un dislocamento di 972 t a pieno carico, dimensioni 56,1 x 10,42 x 4,38 m, velocità 18 nodi e 47 di equipaggio. L'armamento era di un cannone da 40 L60, 2 GAM-BO1 da 20, 2 armi da 12,7. Era il rimpiazzo per le navi cacciamine classe Ton, con migliore autonomia e capacità di tenere il mare. Di fatto fu il prototipo per le successive Emers. Venne venduta poi per 190.000 lire irlandesi all'asta, trasformata in uno yacht di lusso.


    Tra le navi della Marina vi è la LE Emer (P21), impostata il 28 febbraio 1977, in servizio dal 16 gennaio 1978. Nave da 1019,5 t standard, dimensioni 65,2 x 10,5 m, 17 nodi, 46 persone d'equipaggio, 1 L40/70, 2 RH202, varie MAG58 da 7,62 mm. Questa nave dell'Irish Naval Service, ordinata nel 1975, aveva origine dalla Deirdre ma con migliori sistemazioni per l'equipaggio e silenziosità maggiore. Da questa sarebbe uscita la classe Lé Aoife.


    Lé Aisling (P23) è un'altra nave del Servizio, impostata il 31 gennaio 1979 e in servizio il 21 maggio 1980. Le dimensioni e il dislocamento sono analoghe, così come l'armamento. Venne coinvolta in un oscuro episodio del 1984, quando sorprese un peschereccio chiamato Sonia, una nave spagnola in acque irlandesi che venne prima quasi in collisione, poi si ritirò verso le acque inglesi e in seguito affondò. L'equipaggio venne salvato ma volarono accuse che la nave fosse stata colpita dal fuoco dell'unità irlandese, a sua volta quasi speronata. L'anno dopo invece ebbe a che fare con la nave Marita Ann, un cargo che trasportava armi e munizioni per l'IRA, provenienti dagli USA con una complessa operazione illegale.


    LÉ Eithne (P31), varata il 19 dicembre 1983 e in servizio dal 7 dicembre 1984, è una nave ben più grande, da 1.910 t, 80,8 x 12 metri, 20 nodi e 85 elementi d'equipaggio. Ha anch'essa un cannone Bofors, ma è il tipo da 57 mm, più 2 Rh-202 e varie da 7,62. Ha anche una piattaforma per elicotteri poppiera. Capoclasse di una nuova tipologia di navi pattuglia, porta come le altre navi irlandesi un nome di un personaggio delle antiche cronache e leggende irlandesi. Essa era intesa come una nave da pattugliamento pesca a lungo raggio -fino a 19 giorni di autonomia- ma le altre 3 navi intese da ordinare non vennero mai costruite. Il ponte può ospitare un SA365F Dauphin, grazie anche a delle pinne retrattili per migliorare la tenuta al mare. Di recente però i Dauphin sono stati ritirati e il compito di pattugliamento marittimo è passato ai CN235. Questa nave è anche l'ultima costruita dall'Irlanda, dal Verlome Dockyard di Rushbrook.


    Lé Orla (P41) è seguita come unità più piccola ma anche più armata. Unità da 62,6 m x 10 x 2,72, ha due diesel per 25 nodi, 712 t, 39 marinai. Introduce un cannone da 76 OTO, più 2 Rh-202 e 4 da 7,62. Ha una corazza in acciaio saldato. Assieme a Lé Ciara, è parte della classe Peacok, nata per la Royal Navy, che ne richiese 5 esemplari. Esse furono l'ultima tipologia di navi cannoniera della marina britannica, e due vennero poi passate agli irlandesi, ceduta già nel 1988, ancora in tempi di Guerra Fredda. I motori diesel da 14.000 hp consentono 4.000 km a 17 nodi. Come le altre navi porta il nome di una figura femminile tragica dell'Irlanda, una principessa uccisa nel 1090.

    LÉ Róisín (P51) è in servizio dal 15 dicembre 1999 e anch'essa conferma il pezzo da 76 OTO, che ha sottratto così un altro pezzo del mercato piuttosto ristretto del 57 mm Bofors, obiettivamente un po' piccolo per compiti multiruolo. È una nave da 1.500 t, 78,84 x 14 x 3,8 m, 23 nodi e oltre al pezzo da 76 ha 2 armi da 12,7 e 4 da 7,62. Niente di particolarmente sofisticato o agguerrito, ma adatto al compito di nave pattuglia. Venne costruita nella contea di Devon (UK) ed è basata a Haulbowline Island. Costruita in acciaio, è altamente automatizzata per ridurre l'equipaggio a 47 e opera nelle difficili condizioni dell'Atlantico, per le quali è stata progettata come versione di un'altra classe in servizio nelle Mauritius. Vi è un set elettronico con centrale di tiro optronica Radamec 1500, specialmente per compiti anti-superficie, ma utile anche per il tiro antiaereo. La camera termica vede bersagli di superficie di piccole dimensioni a 12 km. Vi è anche un radar di superficie Hughes in banda I per navigazione, e uno in banda E-F per scoperta aerea. Nell'insieme è una nave moderna sia come disegno che come capacità, con tanto di centrale di comando e controllo. A bordo vi sono anche 3 battelli gonfiabili da 5,4 e 6,5 m. I due Wartsila diesel da 5 MW hanno eliche da 2,5 m di diametro che girano a 300 giri al minuto e imprimono una velocità max di 22 nodi e di crociera di 15. Vi è anche un'elica aggiuntiva da 340 kW per le manovre di precisione, tre motori Caterpillar da 405 kW l'uno e uno di emergenza per 205 kW. Tra i compiti che gli sono toccati vi è stato il soccorso al sottomarino canadese Chicoutimi nell'ottobre 2004.

    Esercito[modifica]

    Mezzi:

    • 60 APC Mowag Piranha IIIH con una 12,7 e una 7,62 coassiale, 8 lanciagranate fumogeni da 66 mm
    • 20 Piranha IIIH versione cavalleria, con armi telecomandate in torretta Kongsberg con la 12,7 mm o cannone da 30 mm
    • 30 vecchie AML 90 con cannoen da 90 mm, 1x7,62 e 4x66 mm; 17 AML 20 ugualmente equipaggiate eccetto che per l'armamento con cannone da 20 mm
    • 14 Scorpion 440 con cannone da 76 e uguale come sistemi ausiliari alle AML
    • 2 XA-180 APC
    • Mezzi secondari tra cui Nissan Patrol, Ford Transit, MAN 14.240 4x4, 55 Iveco Astra 8x8, 60 Mecedes Benz G 4x4, mezzi Scania, Land Rover, Mowag Duro III blindati o meno, 7 BV 206 in versione contraerei, 16 ACMAT VLRA. Tra i mezzi in ordine, 320 Mitsubishi Pajero 4x4.

    I mezzi UAV per ora comprendono un Orbiter UAV, e si accompagnano ai mezzi aerei dell'aviazione. L'Orbiter è un mezzo israeliano leggero usato anche in Israele, Messico, Serbia e Polonia.


    Gli Irlandesi hanno un'unità ranger, la Sciathán Fiannóglach an Airm. È stata attivata dal marzo 1980 e il suo ruolo è soprattutto antiterrorismo e antisommossa. È stata ampiamente usata in parecchie missioni in guerra come quelle in somalia, in Libano, e così via. Di fatto è una forza speciale delle IDF il cui campo base è Curragh Camp, nella Contea di Kildare. Molte le unità con cui si allena, come i Rangers, la Delta Force, SEAL, CIGN, CONSUBIN ecc, ma non pare che questo accada con i corrispettivi britannici. La sua missione specifica è il recupero di ostaggi. La sua denominazione significa grossomodo Stormo dei Ranger dell'Esercito, e il suo nome deriva dagli antichi guerrieri irlandesi, i Na Fianna. L'origine dell'unità è stata data dalle esperienze fatte da alcuni soldati delle IDF negli USA, alla scuola Ranger di Ft Benning, che servì poi per organizzare nuovi corsi anche in patria, nei tardi anni '60- inizio anni '70. Ovviamente vi sono state selezioni severe per scegliere il personale con le doti psico-fisiche adatte. La creazione dell'ARW venne fatta nel Marzo del 1980, con un atto governativo.

    I compiti completi sono: incursioni dietro le linee nemiche, ricognizione a lungo raggio, protezione VIP, antiterrorismo, recupero ostaggi. La selezione dura inizialmente 3 settimane, poi ci vogliono 6 mesi per la preparazione dei novizi. È possibile anche la carriera alle donne. Però è dura: marce di combattimento di 10 km,immersioni in acqua, e così via. Il candidato deve fallire non più di 6 su 9 prove, ma può riprovare 3 volte. La provenienza è in genere da altre unità delle IDF. In tutto, vi sono 40-80 candidati, ma solo il 15% viene selezionato per l'unità ogni anno. Ovviamente questo significa che si tratta di una piccola unità d'elite, addestrata anche al lancio con paracadute, combattimento urbano e così via, nella scia dei cambiamenti a cui le forze speciali attuali si stanno adeguando. Le comunicazioni sono al meglio possibile grazie alle radio come le SINCGARs criptato, sistemi satellitari ecc.

    Impieghi vari: Chad, Liberia, Timor Est, Somalia e Libano, nonché le azioni interne ai propri confini, contro l'IRA e altri gruppi. Gli Irlandesi in effetti hanno partecipato, sia pure con un profilo abbastanza basso, a parecchie missioni multinazionali, come quella in Liberia, quando andarono in missione 400 soldati. I Ranger furono in particolare protagonisti del recupero di 35 ostaggi nella città di Gbapa. A Timor Est ci arrivarono nel 1999 con la missione INTERFET con circa 30 elementi. In Iraq giunsero dopo il rapimento di un giornalista connazionale, nel 2005. In Ciad si sa che ne sono stati mandati 54 recentemente.

    Quanto all'armamento, vi sono un po' tutte le armi che ci si può aspettare nelle SF:

    Pistole SIG P226 e 228, PPK, USP; i fucili sono i Remington 870 e una serie di armi italiane Benelli M3 e M4, e Franchi SPAS-12; più le armi d'assalto vere e proprie AUG, HK3, HK53; mitra MP5, FN P90; fucili sniper PM/L96, AW50, SSG 69; mitragliatrici FN Minimi Para. Le armi 'pesanti' sono tra l'altro i mortai leggeri F30 da 60 mm (della Denel Vektor), CG da 84 mm M2 e M3; FN da 7,62 mm, M2 da 12,7 mm, lanciagranate HK da 40 mm, mezzi da ricognizione Ford F350, Land Rover, Yamaha 660, moto KTM, Suzuki; canoe MK12, gommoni gonfiabili, e altri sistemi ancora.


    La 31a Compagnia della Riserva è attiva dal 1940 e il suo compito è quello di unità del Genio, basata a Sarsfield. Era nota come parte della Forsa Cosanta Aituil, come 3rd COE, fino al 2005; attualmente è integrata nelle IDF come unità della riserva.

    Il 63nd Reserve Artillery Regiment, fa parte invece della 2nd Eastern Reserve Brigade, che è basato a Curragh. Esso ha la gestione delle artiglierie campali e fa parte delle unità di riserva, come tale è impiegato da riservisti volontari. Nacque dalla fusione dei due precedenti 6th e 7th F.A.R. attorno al 1995, quando vi fu una riorganizzazione delle IDF. Attualmente ha 3 batterie d'artiglieria. Assieme ad esso fanno parte della Riserva altre unità per un totale di tre brigate sul modello delle unità di fanteria. Le armi non sono esattamente moderne, si tratta di mortai da 120, obici da 88 mm, e persino armi tradizionali come gli archi. Tutte le brigate di riserva sono affiliate ad unità omologhe della Permanent Defence force, così da supportare quelle di prima linea con unità analoghe della riserva.


    Tra le unità di supporto, vi è la Compagnia Medica, attiva dal 2005 con la fusione di due precedenti compagnie mediche. Attualmente è a Sarsfield, Limerick. Essa è incaricata dei compiti sanitari della Brigata del Sud.



    Referenze (Wiki.en):

    Corpo aereo irlandese

    1. Dati da wiki.en alle corrispondenti voci
    2. w:en:Irish Naval Service