Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Indonesia"

Jump to navigation Jump to search
ortografia
(ortografia)
(ortografia)
{{Forze armate mondiali}}
[[Immagine:Flag of Indonesia (bordered).svg|160px|left|]]
Nata come Repubblica di '''[[w:Indonesia|Indonesia]]''' con la dichiarazione d'indipendenza dall'Olanda del 17 agosto 1945, la nuova nazione non mancò di dover lottare contro gli inglesi a Giava e gli olandesi successivamente, fino a che riuscì ad affermare la sua esistenza dopo 4 anni di guerra. L'Indonesia non mancò di avere nemmeno conflitti interni con ribellioni e guerriglia per l'intero decennidecennio degli anni '50, ma anche il tentativo di estendere la propria influenza alla Malaysia, dove vi fu una spietata lotta contro le truppe inglesi per anni, sopratutto nelle zone tra Kailmantan e Sarawak-Sabah, ma gli inglesi erano molto più esperti ed ebbero la meglio sul pur insidioso nemico. Seguirono lotte interne contro i guerriglieri comunisti, cosa che accadde dopo la fine di Sukarno e l'arrivo al potere di Suharto. Prima i sovietici avevano una considerevole influenza tanto che cedettero anche uno dei grandi incrociatori ''''[[w:Classe Sverdlov (incrociatore)|Sverdlov ]]'''' che venne ribattezzato 'Irian', ma poi demolito per mancanza di parti di ricambio dopo la fine della fase 'filo-sovietica'.
[[Immagine:AURI MiG-21.png|320px|left|thumb|Questo MiG-21, assieme ai MiG-19, faceva parte della fase 'sovietica' dell'Indonesia]]
Il fatto è che dopo l'ottenimento dell'indipendenza del 1949, gli sviluppi degli 8 anni successivi erano per un sistema politico democratico, ma il tentativo di democratizzare l'arcipelago con le sue 15.000 isole (di cui solo 1.000 popolate in maniera permanente) e 300 etnie diverse fallì per vari motivi, tra cui la cattiva situazione economica del neo-stato. Allora il presidente '''Sukarno''' provò con la 'Democrazia guidata' e fu un tracollo economico con tanto di isolamento internazionale che portò nel '63 anche al confronto con la Malesia. In più vi fu un fallito golpe comunista nel '65 (il Gerakan September Tiga Puluh o l'Affare Gestapu), e come conseguenze alla fine arrivò la perdita di potere per Sukarno e massacri di comunisti e di persone di etnia cinese. A quel punto Sukarno non era più all'altezza della situazione e trasferì il potere l'11 marzo 1966 al Capo dell'Esercito il gen '''Suharto''', eletto 3 anni dopo presidente dell'Assemblea di Consultazione Popolare o Dewan Perwakilan Rakyat, DPR). In seguito a questo fatto l'Indonesia che si era spostata a sinistra nello scenario politico mondiale ritornò 'in asse' con l'ingresso nell'ASEAN, cofondata nel 1967.

Menu di navigazione