Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Colombia: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: Correggo errori comuni (tramite La lista degli errori comuni V 1.1)
m (Bot: Correggo errori comuni (tramite La lista degli errori comuni V 1.1))
m (Bot: Correggo errori comuni (tramite La lista degli errori comuni V 1.1))
*Personale effettivamente servente: 421.428
*Spese militari: 11,03 mld di dollari al 2005 (una spesa eccezionalmente elevata per la regione), pari al 6,5 % del PIL al 2009(idem).
 
 
 
===Aviazione===
 
Nel '35 arrivarono i primi caccia metallici, ovvero 4 P-35, monoplani da caccia per 'epoca avanzatissimi. Ma dato che la guerra contro il Perù era finita, le basi in Amazzonia vennero chiuse e sostituite con altre quali Esquinas (Caquetà), Palenquero (Cundinamaca) e S.José (Guiviare), mentre la scuola di volo andò a Cali. A Madrid rimase solo la scuola di manutenzione e di radiotelegrafia.
 
 
Da allora non vi sono state più guerre vere e proprie, ma un numero indefinibile di missioni COIN contro i guerriglieri delle FARC e i trafficanti di droga. La Colombia è una nazione potenzialmente ricca, ma come tante altre della regione (e più in generale del Terzo mondo) ha una situazione sociale disastrosa e un governo che si può definire 'autoritario' se non dittatoriale. Omicidi ed esecuzioni sommarie sono la norma più che l'eccezione, e i 30 anni di lotta contro le FARC, di recente pesantemente ridimensionate, non sono certo serviti a garantire una transizione ad una forma stabile di giustizia sociale e democrazia. La Colombia, e in misura minore il Perù, restano gli ultimi bastioni del potere USA nell'ex-'Giardino di casa' che era l'America Meridionale (a parte quella centrale, dove la situazione è più compromessa). Gli USA hanno fornito ad Uribe molti aiuti militari e sostegno politico, a maggior ragione dopo che nel vicino (e potenzialmente molto ricco) Venezuela è giunto al potere Chavez, che al contrario è un nemico dichiarato degli USA e del loro potere egemone sulla regione. Tuttavia tali aiuti sono stati centellinati con cura, soprattutto in funzione delle azioni COIN e del sostegno politico: non è nell'interesse di nessuno una corsa agli armamenti che renderebbe il Sud America instabile e pericoloso, mentre gli USA si sono trattenuti dal fornire aerei e armi di prima categoria nell'ultimo quarto di secolo. L'unica eccezione, del resto, è stata il Venezuela, con il risultato che gli unici F-16 'storici' della regione adesso sono sotto il comando di Chavez.
 
V'erano a Palanquero anche 8 T-33 e 3 RT-33A. Infine c'era lo Escuadron aerotactico, per compiti COIN, munito di AC-47, che notare bene, sono basati non sul velivolo base a pistoni, ma sul modello a turbina (Baster Turbo 67). La FAC voleva ben 4 squadroni con questi aerei da usarsi nelle zone più a rischio. Questi AC-47 erano 4, i superstiti di 5 finanziati dagli USA (uno perso per incidente), e rimotorizzati dalla locale Basler nel 1992. Pare che un valivolo venne fornito a ciascuna di 4 diverse basi, ma la sede dello squadrone è Palanquero.
 
 
Quanto agli elicotteri, il CACOM-1, evidentemente la più potente di queste unità di combattimento, ne aveva di diversi tipi e tutti armati: UH-1H, Bell 212, UH-60A e L, Hughes 369, probabilmente sugli squadroni aerotattici 214, 412, 313 e 614.
 
 
Il '''CACOM-2''', base aerea 'Luis F. Gomez Nino' di Arpiay, era nella regione di Los Llanos e comandava il Grupo 31. Questo aveva l'Esc. 311 COIN, che dal 1991 aveva ottenuto, in sostituzione dei T-37, vari OV-10 Bronco. Di questi 11 aerei nessuno era andato perduto nonostante qualche danno da armi leggere: a quanto pare le FARC non erano particolarmente agguerrite in termini di difesa antiaerea dato che gli OV-10 in Vietnam erano tutt'altro che invulnerabili. Nel '93 sono arrivati altri 3 aerei ex-USMC. Dato che però c'erano problemi di manutenzione, si pensava a sostituire i Bronco, per esempio usando i T-27 Tucano con pod di mitragliatrici, forniti dall'Esc 312. Due erano stati così modificati mentre gli altri 11 (un dodicesimo andò perso) erano invece usati per addestramento, come seconda fase dopo i Cessna T-41D. Da notare che l'esistenza dei Bronco, in America Latina, si è intrecciata con quella dei Pucarà argentini: infatti 3 vennero offerti e forniti nel 1989, ma a causa di problemi di manutenzione non erano più operativi già nel 1997, nonostante l'offerta di un programma di manutenzione congiunto avanzata dall'Uruguay, un altro cliente del tipo.
 
 
Il '''CACOM-3''' era sulla base più settentrionale, del Atlantico Barranquilla. Aveva il Grupo 41 che comandava sull' Esc de Combate 411 con gli A-37B per compiti non COIN, come ci si potrebbe aspettare, ma per intercettare i narcotrafficanti. Questi aerei erano arrivati sempre nel 1980 da parte dell'USAF, che cedette 10 A-37B e altri in seguito, di cui 8 OA-37B nel settembre dell'89, sempre in ambito del sostegno contro i 'narcos', che ovviamente, erano un problema indiretto anche per gli USA, destinatari di parte di tali 'prodotti'. Teoricamente nel 1997 ce n'erano 20, ma non più della metà erano operativi dati i problemi di parti di ricambio. Questi velivoli, con una velocità di oltre 700 kmh e una minigun da 7,62, erano piuttosto temibili e due o 3 erano perennemente sulla base di S.Andrés, vicino alla costa del Nicaragua.
Queste unità avevano un Grupo Vuelos a sua volta ripartito sull'Escuadron de Entrenamiento Primario con 11 T-41D (35 ore volate nel primo anno dagli allievi); poi l'Esc. En. Basico (9 Beech T-34A, altri 3 anni e 120 ore); infine ad Apiay sui Tucano o a Palanquero sui T-37B, o infine a Malgar per gli elicotteri. I vecchi Mentor erano in servizio fin dal 1954 ed erano in aggiornamento da parte della cilena ENAER. Esistevano anche 2-4 IAR 28 e 2 PT-17, alianti sportivi.
 
L'ultimo dei comandi era Il Comando Aereo de Mantenimiento ('''CAMAN'''), BA Madrid, ovvero a 19  km da Bogotà, dove i tecnici locali avevano anche l'appoggio della IAI per gli Kfir.
 
Per il futuro, la FAC non prevedeva se non altro tagli ulteriori di bilancio a quella che era una forza di appena 2 squadroni di caccia e un certo numero di mezzi di supporto, e gli USA di Clinton erano addirittura intenzionati a formare un reparto internazionale sud-americano dotato fino a 70 aerei ex-militari, tra cui E-2C, P-3B e C, e persino 24 A-10A Thunderbolt II.
*81 elicotteri:12 F.28F, 24 UH-1/Bell 205 (1969), 13 Bell 212, 17 Cayuse/defender (1969), 13 UH-60A/L (1988), 2 Bell 412
*+29 velivoli di supporto: 9 C-130 (1969), vari B.707, F-28, C.212 ed aerei leggeri, 11 T-41D, 9 T-34A (1954)
 
 
===Situazione attuale<ref>dati da wikipedia</ref>===
 
'''Servicio de Aeronavegación a Territorios Nacionales''' (SATENA).
 
 
'''Velivoli''':
5001-5600 collegamenti,
5701-5800 recon/ELINT
 
 
Gli Kfir colombiani sono stati recentemente accreditati di un aggiornamento con la IAI, dal valore di ben 150 mln di dollari, il cui contratto venne firmato nel 2007 mentre il primo aereo ricondizionato è stato consegnato nell'estate del 2009. Attualmente vi sono 12 aerei da aggiornare allo standard C10 e 12, con l'acquisto di altri apparecchi (di cui però non è noto il numero) oltre alla dozzina già in carico. Questo aiuta a controbilanciare il potenziamento dell'aviazione peruviana. Il radar multimodale Elta EL 2032 permette ora capacità ognitempo e l'avionica è stata rinnovata ampiamente<ref>A&D Ago 2009</ref>.
*Aviazione navale
*Comando di S.Andreas y Providencia
 
 
[[Image:ARC_Almirante_Padilla.jpg|thumb|ARC ''Almirante Padilla'' (FM-51)]]
* ARC ''teniente Pérez Rodríguez''
* ARC ''teniente Reyes Holguín''
 
 
[[File:Roundel of Colombia - Naval Aviation.svg|150px|right]]
----
Tra le navi 'litoranee' vi è anche una specie di unità stealth: la ARC J.Ricardo Oyola Vera, che sarebbe stata costruita in Colombia dalla COTECMAR. Ne sono state pianificate 10 e ne sarebbero già attive 7. Questa unità, simile esteticamente alle 'Visby' svedesi, è davvero una singolarità per una marina sudamericana, con ogni probabilità la prima unità stealth in Sudamerica.
 
 
 
Quanto alle 'Almirante Padilla', esse sono fregate che sono state costruite a Kiel; altre due similari sono la 'Classe Kasturi' della Marina Malaysiana. Queste piccole fregate hanno le seguenti caratteristiche:
*Armamento: cannone da 76, impianto binato da 40 mm; missili, 8 MM 40 Exocet e lanciamissili Simbad (binati) per i missili Mistral; 6 tls da 324 mm per siluri leggeri; un elicottero BO-105 per servizi generali
*Sensori: un Thomson-CSF Sea Tiger, un radar Castor IIB per il tiro, un sonar Atlas ASO-4-2, un sistema lancio falsi bersagli CSEE Dagaie
 
 
*Almirante Padilla (FM-51) - In servizio dal 31 ottobre 1983
*Antioquia (FM-53) - 30 aprile 1984
*Independiente (FM-54) - 27 luglio 1984
 
 
 
 
====Marines====
* BATALLÓN DE CONTRAGUERRILLAS DE IM N° 1 e N° 2
* BATALLÓN DE COMANDO Y APOYO DE IM N° 1
 
 
'''Brigada Fluvial de Infantería de Marina No. 1''': è un'unità fluviale che controlla le attività della flottiglia basata a Magdalena e Oriente:
* UNIDAD DE TAREA FLUVIAL DEL GUAVIARE. SAN JOSE DEL GUAVIARE
* BATALLÓN DE ASALTO FLUVIAL DE IM N° 2. TRES ESQUINAS – CAQUETA
 
 
===Esercito===
L'Esercito nazionale della Colombia o meglio, Ejército Nacional de Colombia, nasce dall'Ejercito de lo Comuneros, nato il 7 agosto 1819. Prima ancora c'erano i 'comuneros', discendenti degli Spagnoli e amerindi, che vollero separarsi dalla Corona spagnola. Sconfitti gli Spagnoli a Boyacà, ottennero la vittoria e la libertà per la Gran Colombia.
 
Attualmente l'esercito, che ha anche combattuto guerre successive contro il Perù e altre nazioni confinanti, ha partecipato anche alla guerra di Corea, ha a che fare per lo più contro guerriglieri di sinistra come quelli dell'EPL, ELN e soprattutto le FARC. Naturalmente, in un conflitto così 'sporco' l'ambiguità regna sovrana e i gruppi paramilitari di estrema destra sono molto attivi, così come sono presenti scandali ed esempi di corruzione. Nonostante tante ambiguità, agli USA è parso giusto attivare il Plan Colombia per supportare l'Esercito contro i guerriglieri, soprattutto contro il narcotraffico. L'addestramento dei soldati e la loro professionalità sono di buon livello, in ogni caso. L'addestramento specifico antiguerriglia è il corso 'Lancero', tenuto a Tolemaida, a 150 &nbsp;km da Bogotà, in un clima caldo e umido (fino a 38 gradi centigradi, con un minimo di 29) per tutto l'anno. Non senza ragioni, è stato definito il corso 'più duro del mondo', retto dai militari colombiani e con l'aiuto degli istruttori dell'US Army. In tutto dura ben 73 giorni e addestra non solo i colombiani, ma anche soldati equadoregni, panamensi, e boliviani, oltre a qualche francese e americano. Dato il cambio di politica sia in Ecuador che in Bolivia, dove sono andati al potere personaggi politici di sinistra o quantomeno non della solita destra storicamente dominante, è possibile che siano stati ritirati oramai, ma questa era la situazione riportata nel 2006. Il corso stesso venne fondato nel 1955 e deriva da quello dei 'Ranger' americani. Tra l'altro, per rendere più 'caldo' il corso, vengono anche usate munizioni vere.
 
Per il resto, da ricordare che i Colombiani hanno un battaglione nel Sinai già dal 1956 per mandato ONU. Oramai è un impegno mantenuto da oltre 50 anni.
 
 
 
[[Image:Colombian National Army.png|thumb|center|750px|<div style="text-align:center ">Struttura dell'Esercito</div>]]
 
 
 
 
 
 
* [[Image:Primera division ejercito de Colombia logo.png|25px]] Prima Divisione (Santa Marta) - 2a e 10a Brigata di fanteria
*Por Acción Contra el Enemigo
*Desempeño Profesional y Deportivo
 
 
Tra le grandi unità:
2a Brigata:
* 4o Battaglione di Fanteria Meccanizzata (a Barranquilla)
* 5o Battaglione di Fanteria Meccanizzata ( Santa Marta)
* 6o Battaglione fanteria da montagna
* 2o Battaglione COIN
* 2o Military Police Battalion (based in Barranquilla)
* 2o Battaglione Genio ( Malambo)
* 2o Battaglione supporto in combattimento (based in Barranquilla)
 
 
1st Explosive Ordnance Disposal Group.
 
 
 
La '''Segunda division''' del ejercito nacional de Colombia è a Bucaramanga e ha 5 brigate, basate a Bucaramanga (5a), ad Arauca (18a), a Cucuta (30a), a Tame (5a e 15a):
 
 
5a Brigata:
* 7° 7° Special Forces Group
* 8° 8° Special Forces Group
 
 
La Tercera division del ejercito nacional de Colombia è basta a Cali e ha tre brigate: la 3a, 8a e la 29a, più il gruppo ordigni esplosivi:
Supporti
* 3rd Explosive Ordnance Disposal Group
 
 
 
'''Armi''':
 
*c/c: missili Nimrod, TOW, Spike; razzi APILAS; AT4, M72, RPG-22.
 
 
 
* Soldati regolari: coscritti che servono per la Leva (22 mesi).
*''Sargento Mayor''- Senior Sergeant
*''Sargento Mayor de Commando''- Command Senior Sergeant
 
 
 
*''Subteniente'' - Sub-Lieutenant
*''Mayor General'' - Major General
*''General'' - General
 
 
 
 
 
 
====Aviazione dell'esercito<ref>[[:w:en:Colombian National Army Aviation]] wiki.en</ref>====
Fu proprio con questo servizio che nacque l'aviazione in Colombia, grazie ad una prima legge derl 1916 per verificare oltremare l'uso di questa nuova arma; nel 1919 venne creata con la legge 126 del 1919, autorizzata dall'allora presidente della Colombia, Marco Fidel Suàrez, per poi attivare una prima unità di volo il 15 febbraio 1921 a Flandes, del dipartimento di Tolima, con il supporto di una missione francese e vari velivoli della stessa provenienza. Vedi sopra alla storia dell'Aeronautica.
 
Nonostante che la stessa FAC non sia poi così grande, l'esercito ha una componente aviatoria tutt'altro che disprezzabile, oltre 100 velivoli( fino a 135 considerando solo gli elicotteri, a seconda delle fonti, più 21 o 17 aerei).
 
*4 Gulfstream Turbo Commander 980 e 1000 (oppure solo 1)
*34 UH-60 Blackhawk inclusi 10 in ordine, 50 in tutto invece includendo anche i 15 assegnati dal Plan Colombia
*23 Mi-17
 
 
 
==Note==
<references/>
 
 
 
[[Categoria:Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo|Colombia]][[Categoria:F.A. America Latina]]
8 088

contributi

Menu di navigazione